Bat­ti­sti, pres­sio­ni su Te­mer an­nul­la­to il viag­gio in Ita­lia

Con­tra­sti con il Va­ti­ca­no e po­le­mi­che sull'estra­di­zio­ne: sal­ta la vi­si­ta a Roma Ma il pre­si­den­te re­sta in­ten­zio­na­to a can­cel­la­re il per­mes­so con­ces­so da Lu­la

Il Messaggero - - PRIMO PIANO - IL PER­MES­SO DI SOGGIORNO Va­len­ti­na Er­ran­te Cri­stia­na Man­ga­ni

pre­sen­te a Roma al­la ca­no­niz­za­zio­ne, an­che co­me ri­spo­sta a que­sto ge­sto. Il Pa­pa è già sta­to a Rio nel 2013 e ha ma­ni­fe­sta­to più vol­te il suo dis­sen­so ri­guar­do al­la cor­ru­zio­ne che re­gna nel mon­do po­li­ti­co bra­si­lia­no. E poi, co­me avreb­be po­tu­to spie­ga­re all'Ar­gen­ti­na, do­ve non è mai sta­to, il viag­gio in Ita­lia e non da lo­ro? In­som­ma, se non ba­stas­se­ro i ca­vil­li giu­ri­di­ci e le pres­sio­ni di chi an­co­ra è schie­ra­to a fa­vo­re di Bat­ti­sti, ci so­no an­che le que­stio­ni di­plo­ma­ti­che. L'av­vo­ca­to ge­ne­ra­le Gra­ce Men­do­za, co­mun­que, in­con­tre­rà il de­pu­ta­to elet­to in Bra­si­le, Re­na­ta Bue­no. Si ve­dran­no og­gi e cer­ta­men­te il ca­so dell'ex ter­ro­ri­sta sa­rà al cen­tro del­la di­scus­sio­ne. Bue­no, poi, ha an­che te­le­fo­na­to per­so­nal­men­te al pre­si­den­te Te­mer, per «sen­si­bi­liz­zar­lo». «Le au­to­ri­tà ita­lia­ne - ha spie­ga­to - non han­no mai smes­so di lot­ta­re per l'estra­di­zio­ne. Il suo rim­pa­trio è una que­stio­ne di giu­sti­zia». Del­la stes­sa opi­nio­ne il pro­cu­ra­to­re na­zio­na­le an­ti­ma­fia, Fran­co Ro­ber­ti, che ha di­chia­ra­to: «L'Ita­lia ha l'in­te­res­se giu­ri­di­co, po­li­ti­co ed eti­co di ot­te­ne­re l'estra­di­zio­ne. Fi­no­ra il Bra­si­le ha det­to no, ora sem­bra ci sia un'aper­tu­ra e at­ten­dia­mo svi­lup­pi». Gran­de fi­du­cia nel pre­si­den­te bra­si­lia­no è sta­ta espres­sa an­che dal mi­ni­stro del­la Giu­sti­zia, An­drea Or­lan­do e da quel­lo de­gli Este­ri, An­ge­li­no Al­fa­no. Men­tre il sot­to­se­gre­ta­rio agli Af­fa­ri eu­ro­pei, San­dro Go­zi, ha sot­to­li­nea­to - che «l'ex ter­ro­ri­sta non ha nul­la di eroi­co e mol­to di cri­mi­na­le». In ogni ca­so, la si­tua­zio­ne sem­bra ab­ba­stan­za chia­ra: Bat­ti­sti go­de di un per­mes­so di soggiorno ot­te­nu­to do­po aver spo­sa­to una bra­si­lia­na. Un do­cu­men­to che su­pe­ra lo sta­tus di ri­fu­gia­to sot­to­scrit­to dall'ex pre­si­den­te Lu­la, ma non è il ri­co­no­sci­men­to del­la cit­ta­di­nan­za, chie­sta dall'ex ter­ro­ri­sta ma non an­co­ra ot­te­nu­ta. Inol­tre, è sem­pre ef­fi­ca­ce la ri­chie­sta di estra­di­zio­ne avan­za­ta dall'Ita­lia, e po­treb­be es­se­re at­tua­ta non ap­pe­na Te­mer fir­me­rà l'an­nul­la­men­to dell'at­to del suo pre­de­ces­so­re. Ma per far­lo il ca­po di Sta­to vuo­le es­se­re cer­to che non ci sia­no que­stio­ni giu­ri­di­che so­spe­se. Nel frat­tem­po, Bat­ti­sti è con­trol­la­to a vi­sta dal­la po­li­zia fe­de­ra­le. Men­tre il ca­so vie­ne se­gui­to sul po­sto dall'uf­fi­cia­le ita­lia­no di collegamento del­lo Scip (Ser­vi­zio per la coo­pe­ra­zio­ne in­ter­na­zio­na­le di Po­li­zia) e dall'esper­to del Di­par­ti­men­to di pub­bli­ca si­cu­rez­za.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.