C. Nuo­va pre­oc­cu­pa­ta non so­lo dal­la Bi­tu­ma­ti

AM­BIEN­TE $OO·DVVHPEOHD GHO &RPLWDWR VL q SDUODWR DQFKH GL YDVFKH ULÀXWL H QXRYD YLD .HQQHG\

Il Notiziario - - Bollate -

di Fa­bio Do­no­la­to CAS­SI­NA NUO­VA – Nel­la se­ra­ta di ve­ner­dì 2 feb­bra­io un buon nu­me­ro di cas­si­na­no­ve­si si so­no ri­tro­va­ti al cen­tro ci­vi­co Al­da Me­ri­ni per as­si­ste­re all’as­sem­blea or­ga­niz­za­ta dal Co­mi­ta­to Am­bien­te e Sa­lu­te. Non si è par­la­to so­la­men­te del­la Bi­tu­ma­ti 2000, l’azien­da che pro­du­ce bi­tu­me al cen­tro del­le po­le­mi­che per gli odo­ri la­men­ta­ti dai re­si­den­ti di Cas­si­na Nuo­va, ma an­che di al­tre si­tua­zio­ni cri­ti­che dal pun­to di vi­sta am­bien­ta­le a due pas­si dal no­stro Co­mu­ne, co­me ad esem­pio le va­sche di la­mi­na­zio­ne di Se­na­go.

“Il Se­ve­so è il ter­zo ¿ume più in­qui­na­to d’Eu­ro­pa – ha det­to la dot­to­res­sa Ma­ria Cor­te­se del co­mi­ta­to No Va­sche, in­vi­ta­ta all’as­sem­blea per il­lu­stra­re la pro­ble­ma­ti­ca – e nel­le sue ac­que so­no pre­sen­ti al­cu­ne so­stan­ze al­ta­men­te tos­si­che co­me il clo­ru­ro di me­ti­le­ne. È to­tal­men­te in­co­lo­re, ino­do­re ed estre­ma­men­te vo­la­ti­le: non si mi­schia all’ac­qua e, una vol­ta svuo­ta­te le va­sche, il vento può tra­spor­tar­lo in al­tre zo­ne e ad­di­rit­tu­ra po­treb­be ar­ri­va­re a in­qui­na­re le fal­de ac­qui­fe­re. Un’al­tra so­stan­za pe­ri­co­lo­sa è l’atra­zi­na, che in Ita­lia non si usa più dal 2008, ma ci so­no an­co­ra trac­ce nel ter­re­no e nell’ac­qua. È un pe­sti­ci­da che va a in­ter­fe­ri­re sul no­stro si­ste­ma en­do­cri­no e di­stur­ba il nor­ma­le fun­zio­na­men­to dell’or­ga­ni­smo”.

Giulia Pa­ga­ni ha par­la­to di un’ana­li­si dell’aria com­mis­sio­na­ta dal Co­mi­ta­to che ha da­to dei ri­sul­ta­ti quan­to­me­no pre­oc­cu­pan­ti: “Dall’ana­li­si del­le pol­ve­ri pre­sen­ti nell’aria che re­spi­ria­mo è emer­so che so­no pre­sen­ti tut­ti i ge­ne­ri di IPA (Idro­car­bu­ri Po­li­ci­cli­ci Aro­ma­ti­ci, ndr), tra cui uno as­so­lu­ta­men­te can­ce­ro­ge­no e tut­ti gli al­tri po­ten­zial­men­te can­ce­ro­ge­ni. Que­sta in­da­gi­ne ser­ve a orien­tar­ci nel­la ri­cer­ca: le cen­tra­li­ne de­vo­no cer­ca­re al­me­no que­gli ele­men­ti per ca­pi­re se so­no pre­sen­ti nell’at­mo­sfe­ra. La co­sa che ci la­scia non per­ples­si, più che per­ples­si, è che le cen­tra­li­ne in­stal­la­te dal Co­mu­ne di Bol­la­te so­no state po­si­zio­na­te in un pe­rio­do fuo­ri luo­go, per so­le cin­que set­ti­ma­ne e non han­no pre­so in con­si­de­ra­zio­ne nes­su­no di que­sti ele­men­ti, ma so­lo le pol­ve­ri sot­ti­li. Que­sta azio­ne è una chia­ra non vo­lon­tà di aႇron­ta­re il pro­ble­ma da par­te di chi ci go­ver­na”.

Pie­tro Va­not­ti, pre­si­den­te del Co­mi­ta­to Am­bien­te e Sa­lu­te, ha pa­ro­le di fuo­co con­tro il mon­do po­li­ti­co: “Or­mai si è de­ci­so che que­sta de­ve es­se­re la pat­tu­mie­ra del nord Mi­la­no. Ab­bia­mo tan­ti “pic­co­li” pro­ble­mi (la ca­va Bal­za­rot­ti, l’im­mi­nen­te ar­ri­vo del­la Gal­li, lo spo­sta­men­to nel­la stes­sa zo­na di due rot­ta­mai at­tual­men­te a Ca­sci­na del So­le, l’am­plia­men­to del­la piat­ta­for­ma eco­lo­gi­ca, le va­sche di la­mi­na­zio­ne, ndr) che fan­no par­te di un di­se­gno uni­co: è sta­to de­ci­so a un li­vel­lo più al­to che tut­to il pat­tu­me de­ve ve­ni­re qui. È un pro­ble­ma po­li­ti­co e noi vo­glia­mo di­re ai po­li­ti­ci che sia­mo in di­sac­cor­do. Que­sta è una zo­na che de­ve es­se­re re­cu­pe­ra­ta, non di­strut­ta. È sta­ta de¿ni­ta una “zo­na am­ma­lo­ra­ta”, ma que­sto non si­gni¿ca che vi­sto che una co­sa è ro­vi­na­ta al­lo­ra pos­sia­mo di­strug­ger­la com­ple­ta­men­te. Non è da Pae­se ci­vi­le una scel­ta del ge­ne­re. Non è giu­sto che sia­no i Co­mi­ta­ti a met­te­re i sol­di per fa­re del­le ana­li­si per di­mo­stra­re l’inquinamento. Sia­mo ar­ri­va­ti ad un as­sur­do. Que­sto fa rab­bia e dà fa­sti­dio. Non so se è una que­stio­ne di de­ci­bel, ma non ci sen­to­no. So­no con­sa­pe­vo­li di quel­lo che ci stan­no fa­cen­do”.

L’as­sem­blea si è chiu­sa su un al­tro te­ma cal­do per il Co­mi­ta­to, te­ma del­la va­rian­te del­la via Ken­ne­dy. Il Co­mi­ta­to pre­sen­te­rà un pro­get­to vol­to ad al­le­via­re la mo­le di traႈco su quel­la stra­da: un pro­se­gui­men­to del­la pro­vin­cia­le 119 che si con­giun­ga al­la via Bro­do­li­ni di Se­na­go, per ta­glia­re per il par­co del­le Groa­ne ¿no al­la ro­ton­da di via Ken­ne­dy. Que­sto, ac­com­pa­gna­to al­la tra­sfor­ma­zio­ne del­la via Ken­ne­dy co­me ZTR (zo­na a traf­fi­co re­si­den­zia­le), da­reb­be sol­lie­vo a tut­te le per­so­ne che han­no le case che si aႇac­cia­no pro­prio su quel­la stra­da, do­ve ogni gior­no pas­sa­no mi­glia­ia di vei­co­li e mez­zi pe­san­ti a ogni ora del gior­no e del­la not­te.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.