Le ra­di­ci aiu­ta­no a cre­sce­re

La Cucina Italiana - - News - Mad­da­le­na Fos­sa­ti Don­de­ro mfos­sa­ti@la­cu­ci­nai­ta­lia­na.it in­sta­gram.com/mad­da­fox

Ho guar­da­to con mol­ta cu­rio­si­tà La Cu­ci­na Ita­lia­na del pas­sa­to in que­sti po­chi me­si da di­ret­to­re. Mi so­no spes­so ri­tro­va­ta a pen­sa­re che in an­ni di vi­ta la ri­vi­sta ha cam­bia­to tut­to e al­lo stes­so tem­po non è cam­bia­ta per nien­te. E per­si­no og­gi, con il nu­me­ro di di­cem­bre com­ple­ta­men­te rin­no­va­to, La Cu­ci­na Ita­lia­na è di­ver­sa, cer­to, ma è an­che esat­ta­men­te com’era. La ve­ri­tà è che Um­ber­to No­ta­ri e la mo­glie De­lia Pa­vo­ni fe­ce­ro un la­vo­ro straor­di­na­rio, per­ché il di­cem­bre non so­lo fon­da­ro­no un gior­na­le (vi al­le­ghia­mo la pri­ma pa­gi­na co­me re­ga­lo), ma crea­ro­no un pez­zo di sto­ria d’Ita­lia. Nel no­stro Pae­se il ci­bo oc­cu­pa uno spa­zio im­por­tan­te nel­la vi­ta di ognu­no, nel­le no­stre con­ver­sa­zio­ni, nei tan­ti mo­men­ti in cui c’è scrit­ta la pa­ro­la «ap­pe­ti­to».

La Cu­ci­na Ita­lia­na par­la di tut­ti que­sti mo­men­ti, di cul­tu­ra del ci­bo, di in­ter­pre­ti del­la buo­na ta­vo­la. Non ci ba­sta­va li­mi­tar­ci a un ricettario. Vo­le­va­mo ab­brac­cia­re il con­vi­vio in tut­ti i suoi aspet­ti. Um­ber­to e De­lia e chi è ve­nu­to do­po, dal­le so­rel­le Go­set­ti a Pao­la Ri­cas, so­no sta­ti mae­stri nel far­lo e pen­so che guar­da­re al­le pro­prie ra­di­ci, quan­do si ha la for­tu­na di aver­le co­sì so­li­de, aiu­ti a cre­sce­re. An­che la te­sta­ta è cam­bia­ta. O me­glio: lo stu­dio new­yor­ke­se Muc­ca De­si­gn l’ha rin­fre­sca­ta, ri­pe­scan­do quel­la an­ti­ca e ren­den­do­la vi­bran­te, con­tem­po­ra­nea. Ma la scel­ta di uno stu­dio ne­gli Sta­ti Uni­ti non è sta­to ec­ces­so di este­ro­fi­lia. Mat­teo Bo­lo­gna, il fon­da­to­re, ol­tre che fi­glio di una sto­ri­ca let­tri­ce del­la Cu­ci­na, è uno dei tan­tis­si­mi ita­lia­ni di suc­ces­so fuo­ri dai con­fi­ni, di quel­li che fan­no sven­to­la­re più al­ta la no­stra ban­die­ra e ci ren­do­no più fie­ri. Sia­mo ita­lia­ni, sia­mo ap­pas­sio­na­ti di ci­bo, e que­sta è La Cu­ci­na Ita­lia­na di og­gi. Scri­ve­te­mi, giu­di­ca­te, cri­ti­ca­te, cu­ci­na­te e – so­prat­tut­to – di­ver­tia­mo­ci, ma­ga­ri in­sie­me: i fuo­chi so­no ac­ce­si. Buon Na­ta­le!

In al­to, due an­ni fa, il gior­no di Na­ta­le in Val­tel­li­na e, ac­can­to, la ta­vo­la di ca­sa mia. Qui a si­ni­stra, una ta­vo­la del . Sot­to, la pri­ma pa­gi­na de La Cu­ci­na Ita­lia­na, un pre­se­pe del  e la re­da­zio­ne (sem­bria­mo noi) nel .

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.