Piat­ti ico­ni­ci

La Cucina Italiana - - Sommario - Te­sti FRAN­CI­SCA PASCAL, Fo­to GIA­CO­MO BRETZEL

A ta­vo­la con il jet set

C’era chi ado­ra­va il cioc­co­la­to, chi i cro­sta­cei, e ancora cock­tail e piat­ti di pe­sce. Lo sce­na­rio è quel­lo del­la Co­sta Sme­ral­da, pro­ta­go­ni­sta un ho­tel da fa­vo­la che ha ospi­ta­to i più gran­di vip del mon­do

Per far­vi un’idea del Ca­la di Vol­pe, il mi­ti­co ho­tel del­la Co­sta Sme­ral­da, ri­guar­da­te il film La spia che mi ama­va, uno dei set­te in cui Ro­ger Moo­re ha im­per­so­na­to Ja­mes Bond. Una del­le sce­ne più im­por­tan­ti, in cui Bar­ba­ra Ba­ch minaccia (sen­sual­men­te) l’agen­te in­gle­se, si svol­ge pro­prio al ri­sto­ran­te ester­no del Ca­la di Vol­pe tra gli spa­zi gio­co­si che ri­cor­da­no un vil­lag­gio di pe­sca­to­ri im­ma­gi­na­ti dall’ar­chi­tet­to fran­ce­se Jac­ques Couel­le. Inau­gu­ra­to nel 1963, è da al­lo­ra il buen re­fu­gio di jet set­ter e ce­le­bri­ties ed è qui, allo stes­so ban­co­ne di piom­bo del bar, che Mi­ster Bond ha chie­sto il suo cock­tail nei due me­si di ri­pre­se e che Jac­que­li­ne Ken­ne­dy Onas­sis ha gu­sta­to la sua pa­sta con la bot­tar­ga. Ancora oggi vi al­log­gia­no (e man­gia­no) Len­ny Kra­vi­tz, Den­zel Wa­shing­ton, El­ton John e Mi­chael Dou­glas.

Il ri­sto­ran­te dell’ho­tel Ca­la di Vol­pe Co­sta Sme­ral­da, a Lu­xu­ry Col­lec­tion è aper­to solo per ce­na (ca­la­di­vol­pe.com).

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.