Il duel­lo Na­dal-Fe­de­rer ora è una sfi­da di ve­lo­ci­tà

A Shan­ghai Ra­fa bat­te Fo­gni­ni in 63’, Ro­ger pie­ga Dol­go­po­lov in 61’

La Gazzetta dello Sport - - Ciclismo -

Il duel­lo a di­stan­za tra Ra­fael Na­dal e Ro­ger Fe­de­rer, ri­spet­ti­va­men­te n.1 e n.2 del ran­king Atp, va in sce­na sui cam­pi in ce­men­to di Shan­ghai, do­ve en­tram­bi so­no ap­pro­da­ti ai quar­ti di fi­na­le. L’eter­na sfi­da tra i due è di­ven­ta­ta an­che una ga­ra di ve­lo­ci­tà per su­pe­ra­re l’av­ver­sa­rio af­fron­ta­to ne­gli ot­ta­vi. Ro­ger è sta­to più svel­to di 2’ bat­ten­do in 61’ l’ucrai­no Dol­go­po­lov con­tro i 63’ che lo spa­gno­lo ha im­pie­ga­to per sba­raz­zar­si di Fa­bio Fo­gni­ni, co­glien­do il suo 14° suc­ces­so di fi­la in que­sto trion­fa­le seg­men­to di sta­gio­ne che lo ha ri­lan­cia­to al ver­ti­ce del­la clas­si­fi­ca mon­dia­le.

PO­CHI ER­RO­RI Ra­fa non ha da­to scam­po all’az­zur­ro por­tan­do il suo re­cord nei con­fron­ti di­ret­ti sul 10-3 (5-0 nel­le ul­ti­me 5 sfi­de) ed ora è pron­to ad af­fron­ta­re il bul­ga­ro Gri­gor Di­mi­trov che ha su­pe­ra­to lo sta­tu­ni­ten­se Quer­rey. A fi­ne mat­ch, Na­dal era mol­to sod­di­sfat­to: «Pen­so di ave­re gio­ca­to un buon ten­nis, com­met­ten­do po­chis­si­mi er­ro­ri (so­lo 6 nel pri­mo set sul pro­prio ser­vi­zio). Ma per bat­te­re Di­mi­trov do­vrò gio­ca­re an­co­ra me­glio». L’ul­ti­mo con­fron­to tra il ma­ior­chi­no e il 26en­ne n.9 del ran­king è mol­to re­cen­te, ri­sa­le ad una set­ti­ma­na fa, nel­la se­mi­fi­na­le dei Chi­na Open che ha vi­sto Na­dal vin­ce­re in due set sul­la via del suc­ces­so fi­na­le che gli ha ga­ran­ti­to il se­sto ti­to­lo del­la sta­gio­ne.

FI­NA­LE SCON­TA­TA? An­che Fe­de­rer è an­da­to avan­ti sen­za pro­ble­mi la­scian­do sei gio­chi a Dol­go­po­lov, ap­pro­da­to agli ot­ta­vi

AFP

Ra­fa Na­dal, 31 an­ni, pun­ta a vin­ce­re il suo 7° tor­neo sta­gio­na­le

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.