Car­li: «Par­ti­ta del­la vi­ta con­tro l’ami­co Lu­cia­no Ca­glia­ri? Su­bi­to amo­re»

●«Io, lui e Bal­di­ni: a Em­po­li che tris di “igno­ran­ti” che era­va­mo... Se pen­sia­mo di aver già per­so sba­glia­mo tut­to»

La Gazzetta dello Sport - - Serie A > Il Più Atteso - Lu­ca Ca­la­mai

«Io ero il ca­pi­ta­no di Spal­let­ti. Non era scar­so Lu­cia­no da cal­cia­to­re. Ave­va qual­co­sa di Ni­co­la Ber­ti. Un cen­tro­cam­pi­sta con un buon pas­so, for­te di te­sta. Po­te­va fa­re una car­rie­ra più im­por­tan­te. Il pro­ble­ma è che io, Spal­let­ti e Da­nie­le Bal­di­ni era­va­mo un trio ter­ri­bi­le. Igno­ran­ti ol­tre­mi­su­ra». Ri­de di gu­sto Mar­cel­lo Car­li. Si par­te dai ri­cor­di per ar­ri­va­re a In­te­rCa­glia­ri. Un lun­go per­cor­so. Fat­to di pal­lo­ne, di ami­ci­zia, di va­lo­ri mai tra­di­ti. Tra il nuo­vo dies­se e il Ca­glia­ri è sta­to amo­re a pri­ma vi­sta. «Ho tro­va­to un mon­do spe­cia­le. Il Ca­glia­ri ha una sto­ria. Rap­pre­sen­ta una re­gio­ne. Hai la sen­sa­zio­ne di par­te­ci­pa­re a un pro­get­to im­por­tan­te. Il pre­si­den­te Giu­li­ni è un fiu­me d’idee. Lo sta­dio nuo­vo, i cam­pi di al­le­na­men­to nuo­vi, un pro­get­to gio­va­ni af­fa­sci­nan­te. Ma ora bi­so­gna sal­var­si».

Quan­ti pun­ti ser­vo­no?

«Quat­tro, for­se cin­que. La rea­zio­ne con­tro l’Udi­ne­se è sta­ta fan­ta­sti­ca. Ve­de­re un uo­mo­sim­bo­lo co­me Sau re­cu­pe­ra­re in sci­vo­la­ta 4-5 pal­lo­ni è sta­ta una scos­sa elet­tri­ca per tut­ti. Il Ca­glia­ri è un grup­po ve­ro che ha sa­pu­to met­ter­si l’el­met­to do­po es­se­re sci­vo­la­to a sorpresa in zo­na re­tro­ces­sio­ne».

E ora l’In­ter.

«Se pen­sia­mo “que­sta è per­sa, la sal­vez­za ar­ri­ve­rà nel­le al­tre ga­re” sba­glia­mo tut­to. Dob­bia­mo an­da­re a San Si­ro a fa­re la par­ti­ta del­la vi­ta».

Il suo ami­co Spal­let­ti lo avreb­be vo­lu­to dies­se del­la Roma.

«Non so. Co­mun­que il pri­mo at­to sa­reb­be sta­to li­cen­zia­re l’al­le­na­to­re. Scher­zo, na­tu­ral­men­te. Spal­let­ti è bra­vo. Mol­to bra­vo. Vor­rei ri­cor­da­re che l’an­no scor­so è ar­ri­va­to se­con­do al­la gui­da dei gial­lo­ros­si. E con l’In­ter sta fa­cen­do mi­ra­co­li».

È an­co­ra in cor­sa per la zo­na Cham­pions.

«Roma e La­zio han­no qua­li­tà su­pe­rio­ri. L’In­ter può cen­tra­re que­sto ri­sul­ta­to ma se poi vuo­le pun­ta­re al­lo scu­det­to do­vrà comprare qual­che cam­pio­ne. L’ul­ti­mo Spal­let­ti si di­ver­te a sfi­da­re. Al­cu­ne sue con­fe­ren­ze stam­pa so­no ve­re e pro­prie pro­vo­ca­zio­ni. Lui è fat­to co­sì. Ma an­da­te a ve­de­re quan­ti pun­ti ha in più ri­spet­to all’In­ter del­lo scor­so an­no».

Chi to­glie­reb­be ai ne­raz­zur­ri?

«Icar­di è il più for­te del mon­do den­tro l’area di ri­go­re».

E poi?

«Pe­ri­sic se è in gior­na­ta è un pe­ri­co­lo pub­bli­co. E Ra­fi­n­ha ha al­za­to la qua­li­tà del pal­leg­gio ne­raz­zur­ro».

Il suo ami­co Sar­ri le ha te­le­fo­na­to do­po il suo pas­sag­gio al Ca­glia­ri?

«No. Ma ci era­va­mo sen­ti­ti pri­ma. Ad esem­pio, era mol­to ar­rab­bia­to do­po il pa­reg­gio con­tro il Sas­suo­lo. Con Mau­ri­zio ci le­ga un rap­por­to spe­cia­le. Ci ca­pia­mo al vo­lo. Lui ora sa che ho in te­sta so­lo il Ca­glia­ri. E che so­no fe­li­ce. Mi chia­ma­va spes­so quan­do ero in at­te­sa di la­vo­ro».

Chi vin­ce­rà lo scu­det­to?

«La Ju­ve ha tra­vol­to la Samp co­me se a Ma­drid non fos­se suc­ces­so nul­la. Co­sì fan­no le squa­dre abi­tua­te a vin­ce­re. Il Na­po­li, in­ve­ce, fa­ti­ca ad as­sor­bi­re le de­lu­sio­ni».

Tor­nia­mo al Ca­glia­ri, ha un so­gno nel cas­set­to?

«In­tan­to vor­rei in­con­tra­to il mi­to Gi­gi Ri­va. Poi, se ci sal­via­mo mi con­ce­do una sbron­za epo­ca­le. È una vi­ta che non be­vo al­co­li­ci. Ma il so­gno Ca­glia­ri va­le un’ec­ce­zio­ne al­la re­go­la».

LA CHAM­PIONS

«Roma e La­zio più for­ti dell’In­ter, ma Spal­let­ti sta fa­cen­do mi­ra­co­li a Milano...»

«A lo­ro to­glie­rei Icar­di, il più for­te cen­tra­van­ti al mon­do in area»

Il nuo­vo d.s. del Ca­glia­ri Mar­cel­lo Car­li, 54, con Die­go Lo­pez, 43

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.