Un pa­dre, una fi­glia e mol­ti pre­giu­di­zi

La Lettura - - Libri Le Classifiche - An­to­nio D’Or­ri­co

Con­fes­so che ho co­min­cia­to a leg­ge­re E al­lo­ra ba­cia­mi pie­no di pre­giu­di­zi. Nel­la pri­ma sce­na Leo­nar­do, il pro­ta­go­ni­sta, sorprende Lau­ra, la fi­glia di­cias­set­ten­ne, men­tre si ma­stur­ba. In pre­da a un di­sap­pun­to più emo­ti­vo che mo­ra­le (te­stua­le), si chiu­de in ba­gno e si la­va la fac­cia con ac­qua ge­la­ta ascol­tan­do Mar­co Men­go­ni che can­ta «per­ché ti vo­glio be­ne ve­ra­men­te». In­tan­to su Wha­tsApp gli ar­ri­va un mes­sag­gio di ta­le Gia­da: «Leo­nar­do... sei uno spas­so a let­to, sei un gran fi­go, di­co dav­ve­ro, ma sei an­che un gran­dis­si­mo stron­zo, ca­ro il mio mec­ca­ni­co e fi­lo­so­fo...». Gia­da non ha tut­ti i tor­ti. Ef­fet­ti­va­men­te Leo­nar­do è «un put­ta­nie­re» (la de­fi­ni­zio­ne è del­la fi­glia Lau­ra). Non vo­glio spoi­le­ra­re, ma in una sce­na suc­ces­si­va lo ve­dre­mo in azione con ta­le Fran­ce­sca che, an­si­man­do, gli di­ce: «Ri­met­ti la tu­ta blu, mi fa im­paz­zi­re il mio mec­ca­ni­co quan­do mi pren­de e mi fa sua con for­za, lo sai?». Poi, «tra il pro­fes­sio­na­le e il por­no­gra­fi­co», ag­giun­ge: «Si­gnor mec­ca­ni­co, può con­trol­la­re se è tut­to lu­bri­fi­ca­to co­me do­vreb­be?». Tor­nia­mo al­la pri­ma sce­na. La que­stio­ne del­la ma­stur­ba­zio­ne sem­bra su­pe­ra­ta. È l’ora di ce­na. Ha pre­pa­ra­to Leo­nar­do: uo­va, in­sa­la­ta di po­mo­do­ri e moz­za­rel­la di bu­fa­la. I due man­gia­no da so­li per­ché la ri­spet­ti­va mo­glie e ma­dre un bel gior­no se n’è an­da­ta via di ca­sa. Lau­ra («bel­lis­si­ma, mo­ra») so­mi­glia da mo­ri­re al­la ma­dre e que­sto tor­men­ta Leo­nar­do. A ce­na par­la­no del pri­mo ta­tuag­gio di Lau­ra. Si è ap­pe­na fat­ta in­ci­de­re sul col­lo del pie­de la sua fra­se man­tra «Sia­mo so­lo per po­chi». Il pa­dre è con­tra­rio, ma la ra­gaz­za ri­spon­de che la pel­le è sua e se la ge­sti­sce lei. Il di­scor­so si spo­sta sul viag­gio a My­ko­nos che Lau­ra vuo­le fa­re con le ami­che. Il pa­dre è con­tra­rio, ma lei ha già pre­no­ta­to tut­to. Di col­po Lau­ra si al­za dal ta­vo­lo per an­da­re al ci­ne­ma. Leo­nar­do le ur­la die­tro: «E l’in­sa­la­ta non la man­gi?». Ri­spo­sta: «Pa­pà, a me non pia­ce la moz­za­rel­la, non mi è mai pia­ciu­ta». Fi­ne del­la pri­ma sce­na. (con­ti­nua)

Ro­ber­to Ema­nuel­li (Ro­ma, 1978)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.