O CA­PI­TA­NO! MIO CA­PI­TA­NO!

La Lettura - - Libri -

CA­PI­TA­NO! mio Ca­pi­ta­no! fi­ni­to è l’or­ri­do viag­gio, La na­ve è scam­pa­ta a ogni ro­vi­na, il pre­mio ago­gna­to è vin­to, Il por­to è vi­ci­no, le cam­pa­ne già sen­to, il po­po­lo esul­ta, Lo sguar­do s’ac­co­da al­lo sca­fo che avan­za si­cu­ro, va­scel­lo se­ve­ro e au­da­ce; Ma Oh, cuo­re! cuo­re! cuo­re! Oh, il san­gue che ros­so si span­de Sul pon­te, là do­ve gia­ce il mio Ca­pi­ta­no, Ca­du­to fred­do e mor­to. O Ca­pi­ta­no! mio Ca­pi­ta­no! sor­gi e ascol­ta le cam­pa­ne; Sor­gi – per te la ban­die­ra gar­ri­sce – per te squil­la la trom­ba, Per te bou­que­ts e na­stri e ghir­lan­de – per te s’af­fol­la­no le ri­ve, Per te gri­da la mas­sa on­deg­gian­te, vol­gen­do le fac­ce im­pa­zien­ti; Qui Ca­pi­ta­no! pa­dre ca­ro! Que­sto brac­cio sot­to la tua te­sta! Dev’es­se­re un so­gno che sul pon­te Tu sia ca­du­to, fred­do, mor­to. Non ha più ri­spo­ste il mio Ca­pi­ta­no, le lab­bra so­no pal­li­de e mu­te, Il pa­dre non sen­te il mio brac­cio, non bat­te più il pol­so, la for­za è sva­ni­ta, All’an­co­ra è in sal­vo la na­ve, com­piu­to e con­clu­so il tra­git­to, Dall’or­ri­do viag­gio la na­ve ri­tor­na col pe­gno che ha vin­to; O ri­ve esul­ta­te, suo­na­te O cam­pa­ne! Ma io con pas­so lut­tuo­so Il pon­te at­tra­ver­so fin là do­ve gia­ce il mio Ca­pi­ta­no, Ca­du­to, fred­do, mor­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.