INDIA

Latitudes - - ALL' ORIGINE DELL'ECO -

Len­ta ener­gia, nei la mo­vi­men­ti­ti­gre con­ser­va­per ri­spar­mia­re­la sua po­ten­za e il grande di­na­mi­smo du­ran­te la cac­cia o quan­do ne­ces­sa­rio, ba­sti pen­sa­re che una ti­gre con un cin­ghia­le uc­ci­so e te­nu­to stret­to fra le fau­ci può spic­ca­re un bal­zo fi­no ad 1.80 me­tri per sal­ta­re una re­cin­zio­ne, al­tri­men­ti ar­ri­va a toc­ca­re an­che i 3 me­tri di al­tez­za! E guar­dan­do que­sto vi­deo ve ne ren­de­re­te con­to. Ne san­no qual­co­sa an­che gli abi­tan­ti del vil­lag­gio di Ran­cha, stret­to con­fi­nan­te con la ri­ser­va di Ban­d­ha­v­ga­rh, che in più di una oc­ca­sio­ne si so­no tro­va­ti fac­cia a fac­cia con le ti­gri che en­tra­no nel vil­lag­gio per far raz­zia di be­stia­me. La ti­gre at­tac­ca e uc­ci­de l’uo­mo so­lo quan­do rap­pre­sen­ta una mi­nac­cia, ma non per ci­bo, vi­sto le tan­te pre­de di­spo­ni­bi­li nel­la giun­gla e ap­pe­na al di fuo­ri. An­che a Ran­tham­bo­re la si­tua­zio­ne non è poi co­sì dif­fe­ren­te, dal 2009 al 2015 ci so­no sta­ti 12 at­tac­chi di uo­mi­ni da par­te di ti­gri, in par­te do­vu­ti al­la ne­gli­gen­za, al­la non­cu­ran­za o a quel fol­le sen­so di sfi­da de­gli abi­tan­ti stes­si. Ce lo spie­ga Ma­z­har, una del­le mi­glio­ri gui­de, che qui è na­to, cre­sciu­to; ama e ri­spet­ta pro­fon­da­men­te que­sto straor­di­na­rio ani­ma­le. Il ve­ro so­vra­no del­la giun­gla.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.