Ius so­li, Pd in fi­bril­la­zio­ne Del­rio: «C'è an­co­ra tem­po»

Bo­schi smen­ti­ta. Cei all'at­tac­co: «Per le unio­ni gay si è ac­ce­le­ra­to»

Leggo (Roma) - - Attualità - (A. Sev.)

An­che il go­ver­no li­ti­ga sul­lo ius so­li. Non è sol­tan­to la mag­gio­ran­za - con le ten­sio­ni fra Pd e Ap - a di­vi­der­si sull'ap­pro­va­zio­ne del­la leg­ge che ri­co­no­sce la cit­ta­di­nan­za ai bam­bi­ni na­ti in Ita­lia da ge­ni­to­ri stra­nie­ri. An- che nell'ese­cu­ti­vo i mi­ni­stri sem­bra­no ave­re idee di­ver­se. Al­la sot­to­se­gre­ta­ria al­la pre­si­den­za del Consiglio, Ma­ria Elena Bo­schi che ave­va da­to or­mai per spac­cia­ta la leg­ge, ri­man­dan­do l'ap­pro­va­zio­ne al­la pros­si­ma le­gi­sla­tu­ra, ha ri­spo­sto il mi­ni­stro del­le In­fra­strut­tu­re Gra­zia­no Del­rio: «C'è an­co­ra tem­po per ap­pro­va­re la leg­ge. Noi dob­bia­mo so­lo spie­ga­re agli ita­lia­ni che non c'en­tra nul­la con gli sbar­chi ma ri­guar­da cen­ti­na­ia di mi­glia­ia di ra­gaz­zi che so­no già cit­ta­di­ni di fat­to».

La li­nea del mi­ni­stro Del­rio sem­bra es­se­re con­di­vi­sa dal pre­si­den­te Dem Mat­teo Or­fi­ni e dal ca­po­grup­po Lui­gi Zan­da che as­si­cu­ra­no che il Pd sta cer­can­do in Par­la­men­to i nu­me­ri per ap­pro­va­re il ddl.

Sul tema del­lo ius so­li è tor­na­ta a far­si sen­ti­re an­che la Cei. Il se­gre­ta­rio dei ve­sco­vi ita­lia­ni, mons. Ga­lan­ti­no ha stri­glia­to go­ver­no e mag­gio­ran­za: «Si è ac­ce­le­ra­to sui di­rit­ti del­le per­so­ne del­lo stes­so ses­so, non si è vo­lu­to far­lo su quel­li de­gli ita­lia­ni man­te­nu­ti sen­za cit­ta­di­nan­za».

MI­NI­STRO Il mi­ni­stro per le In­fra­strut­tu­re Gra­zia­no Del­rio si è det­to fi­du­cio­so per l'ap­pro­va­zio­ne del­lo ius so­li. Lo ha ri­ba­di­to al­la Fe­sta di MDP-Ar­ti­co­lo 1 a Na­po­li.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.