La­zio, tre pun­ti e nien­te più

Inzaghi: «Do­ve­va­mo chiu­de­re pri­ma, ma sen­za ti­fo­si è du­ra»

Leggo (Roma) - - Sport - Enrico Sar­za­ni­ni

RO­MA - La La­zio si ade­gua al cli­ma e of­fre una pro­va sbia­di­ta, tie­ne in par­ti­ta lo Zul­te Waregem e rin­gra­zia un por­tie­re sem­pre at­ten­to, Stra­ko­sha, e san Ci­ro Im­mo­bi­le che chiu­de i con­ti nel fi­na­le. Di buo­no so­lo i tre pun­ti e qual­che spun­to di Cai­ce­do. Se­con­da vit­to­ria di fi­la per i bian­co­ce­le­sti in Eu­ro­pa che gra­zie al 2-0 co­man­da­no il gi­ro­ne a brac­cet­to con il Niz­za e met­to­no mez­zo pie­de nei se­di­ce­si­mi. Mas­si­mo ri­sul­ta­to con il mi­ni­mo sfor­zo per la La­zio che pro­ba­bil­men­te ha ri­sen­ti­to an­che dell'Olim­pi­co a por­te chiu­se, sot­to­li­nea il tecnico Inzaghi: «Lo sta­dio vuo­to ha in­flui­to. Ave­vo av­ver­ti­to i ra­gaz­zi che non sa­reb­be sta­ta sem­pli­ce e non mi sba­glia­vo vi­sto che ci so­no pas­sa­to an­che io da cal­cia­to­re».

Re­sta co­mun­que una vit­to­ria pre­zio­sa per la squa­dra: «Per noi era trop­po im­por­tan­te por­ta­re a ca­sa i tre pun­ti. L'uni­co de­me­ri­to è che avrem­mo do­vu­to chiu­de­re pri­ma la ga­ra. Se aves­se­ro pa­reg­gia­to sa­reb­be sta­ta una bef­fa ma ci de­ve ser­vi­re da le­zio­ne». So­lo rin­via­to l'esor­dio di Na­ni: «Ave­va la­vo­ra­to be­ne e ave­va da­to am­pia di­spo­ni­bi­li­tà ma vi­sta la si­tua­zio­ne ho preferito pun­ta­re su Im­mo­bi­le, al­la fine ho avu­to ra­gio­ne».

Da va­lu­ta­re Luis Al­ber­to: «Ha pre­so un brutto colpo e ha il pie­de gon­fio. È in ospe­da­le per ac­cer­ta­men­ti, spe­ria­mo non sia nul­la di gra­ve».

Una vit­to­ria che ha co­mun­que da­to an­co­ra più fi­du­cia al­la squa­dra: «L'an­no scor­so ho cam­bia­to spes­so mo­du­lo, ora ab­bia­mo tro­va­to un'iden­ti­tà. I gio­ca­to­ri han­no cer­tez­ze. Patric è sta­to straor­di­na­rio in un ruo­lo mai fat­to in car­rie­ra e si sta ri­ta­glian­do un gran­dis­si­mo spa­zio, se lo me­ri­ta per il la­vo­ro quo­ti­dia­no. Di Gen­na­ro e Luis Al­ber­to an­che sta­va­no fa­cen­do be­ne».

Tra i più fe­li­ci c'è Cai­ce­do che ha tro­va­to il pri­mo gol con la ma­glia bian­co­ce­le­ste: «So­no con­ten­to per­ché la squa­dra ha gio­ca­to be­ne e ab­bia­mo vin­to. I tre pun­ti era­no il no­stro obiet­ti­vo, so­no fe­li­ce di aver se­gna­to. Sto cer­can­do di re­cu­pe­ra­re la giu­sta for­ma. C'è tan­ta con­cor­ren­za, Ci­ro è un gran­dis­si­mo ma mi gio­che­rò le mie car­te».

PRI­MA VOL­TA L'ecua­do­ria­no Cai­ce­do al pri­mo gol con la La­zio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.