Pao­lo Mac­cio­ne Co­mu­ni­ca­re: una sfi­da.

Nautica - - Cantieri, Artigiani E... -

Lo si tro­va spes­so ai ra­du­ni di bar­che clas­si­che, nei can­tie­ri, su bar­che d’epo­ca (le più bel­le) e re­cen­te­men­te l’ho nuo­va­men­te in­con­tra­to a Via­reg­gio, ad un ra­du­no di mo­to­sca­fi Ri­va, co­me sem­pre at­ti­vo, sve­glio, pron­to a fo­to­gra­fa­re con la sua gran­de me­mo­ria e un enor­me pas­sio­ne per le bar­che e per il suo la­vo­ro. For­se non ha glo­bu­li bian­chi e ros­si nel­le ve­ne, ma bar­che, pur­ché d’epo­ca o clas­si­che, pur­ché di buon gu­sto, ben co­strui­te, ele­gan­ti, di clas­se. È co­mu­ni­ca­ti­vo - e la co­mu­ni­ca­zio­ne è il suo for­te - si in­trat­tie­ne con tut­ti, chie­de, guar­da, ap­prez­za e, tan­te vol­te, go­de si­len­zio­sa­men­te nel ve­de­re bar­che de­gne di no­ta. Quel­le di se­rie più o me­no mo­der­ne e quel­le av­ve­ni­ri­sti­che mi sem­bra che non gli sca­te­ni­no le stes­se emo­zio­ni, co­me quan­do in­ve­ce si tro­va a un con­ve­gno o un ra­du­no in­te­res­san­te: la sto­ria del­le bar­che e del­la ma­ri­ne­ria per lui è sa­cra e ne ha se­te di sa­pe­re, pur co­no­scen­do­la mol­to be­ne.

Leg­ge­re un suo ar­ti­co­lo o un suo re­so­con­to è sem­pre for­ma­ti­vo ed emo­zio­nan­te e, lo sot­to­li­neo, non cer­to con­te­sta­bi­le, co­me ca­pi­ta quan­do in­ve­ce si leg­go­no ar­ti­co­li scrit­ti da chi non è un ap­pas­sio­na­to, ma è so­lo un fred­do cro­ni­sta di fat­ti e di co­se, che il let­to­re do­vreb­be im­ma­gi­na­re bel­le e in­te­res­san­ti. Na­to a Mi­la­no, di­plo­ma­to­si in in­for­ma­ti­ca, en­trò nel­la Ma­ri­na Mi­li­ta­re e fu im­bar­ca­to sull’an­drea Do­ria, sbar­can­do do­po 18 me­si e 23 mi­la mi­glia di na­vi­ga­zio­ne. Da al­lo­ra ha na­vi­ga­to e na­vi­ga an­co­ra ma su bar­che d’epo­ca, co­min­cian­do sul Vi­sto­na, la bar­ca a ve­la di Gian­mar­co Bo­rea D’ol­mo: ne uscì fol­go­ra­to dal­le bar­che clas­si­che e dal lo­ro mon­do, di cui scri­ve da 30 an­ni nel suo web ma­ga­zi­ne “Bar­che d’epo­ca e clas­si­che”. Co­min­ciò e pro­se­guì scri­ven­do gior­nal­men­te di bar­che, di can­tie­ri, di re­stau­ro, di bel­lez­za del­la ve­la e del­le bar­che a mo­to­re. Se­con­do me ha un mo­to­sca­fo Ri­va nel cuo­re, e non so­lo. Le sue fo­to pub­bli­ca­te so­no mi­glia­ia, ma ha tro­va­to an­che il tem­po di fa­re 3 tra­ver­sa­te a ve­la dell’atlan­ti­co nel 1992, nel 2002 e nel 2007.

E ora? In­stan­ca­bi­le, scri­ve e fo­to­gra­fa ed è l’uf­fi­cio stam­pa di tan­te ma­ni­fe­sta­zio­ni ed even­ti le­ga­ti al­la Ma­ri­ne­ria tra­di­zio­na­le, che ne ap­prez­za­no la com­pe­ten­za e la di­spo­ni­bi­li­tà. Ma le bar­che clas­si­che non so­no il suo uni­co amo­re: è co­no­sci­to­re at­ten­to di mu­si­ca leg­ge­ra d’an­tan, ov­via­men­te d’au­to­re, lui che suo­na­va il bas­so elet­tri­co. Per lui ogni ar­ti­co­lo è una sfi­da a sco­pri­re i la­ti più na­sco­sti e bel­li di tut­to quel­lo che tro­va tra le bar­che sto­ri­che, che poi rac­co­glie e dif­fon­de a tut­ti ne­gli ar­ti­co­li per le ri­vi­ste, nei vi­deo, nei mi­ni clip che pub­bli­ca nel suo web “Bar­che d’epo­ca e clas­si­che”. Sem­pre in gi­ro per l’ita­lia e non so­lo, lo tro­ve­re­te con la sua at­trez­za­tu­ra mi­ni­ma­le: una mac­chi­na fo­to­gra­fi­ca, tre ob­biet­ti­vi e un ca­val­let­to. Nul­la più, ma so­prat­tut­to con una gran­de me­mo­ria e un al­tret­tan­to gran­de sim­pa­tia per il mon­do in cui vi­ve, sem­pre, co­me lui di­ce, al­la ri­cer­ca del­le fo­to per­fet­ta, che lo ren­de­rà fe­li­ce o dell’in­ter­vi­sta più bel­la.

Ma al­lo­ra, cos’è dun­que Pao­lo Mac­cio­ne? Lui so­stie­ne di es­se­re so­lo un co­mu­ni­ca­to­re cu­rio­so: io di­co che è un pro­fes­sio­ni­sta, ma so­prat­tut­to una per­so­na da co­no­sce­re, per­ché par­la­re con lui vuo­le di­re en­tra­re in un mon­do bel­lo di bar­che e di per­so­ne in­te­res­san­ti.

Co­mu­ni­ca­to­re o gran­de ap­pas­sio­na­to?

Per sa­per­ne di più guar­da­te nel­la se­zio­ne “Il di­ret­to­re”, vo­ce con­tat­ti, do­ve tro­ve­re­te an­che la gui­da al­le bar­che d’epo­ca.

Pao­lo Mac­cio­ne - “Bar­che d’epo­ca e clas­si­che”, tel. 347 4218095, Mi­la­no; mac­cio­ne.pao­lo@ gmail.com www.bar­che­de­po­cae­clas­si­che.it L’ar­ch. Gi­no Ci­ria­ci, con­su­len­te tec­ni­co del­la no­stra ri­vi­sta, gran co­no­sci­to­re del­la real­tà nau­ti­ca ita­lia­na, nel cor­so dei suoi viag­gi sta in­di­vi­duan­do i can­tie­ri di ri­pa­ra­zio­ne, gli ar­ti­gia­ni e tan­ti per­so­nag­gi del set­to­re. Per voi let­to­ri, per aiu­tar­vi nel­la scel­ta di chi in­ter­ver­rà sul­la vo­stra bar­ca, ma­ga­ri per un’emer­gen­za.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.