Buo­ni pa­stoO­ra so­no­mo­ne­ta so­nan­te di Ni­co­le Per­si­co

Ora so­no mo­ne­ta so­nan­te

Oggi - - Sommario - di Ni­co­le Per­si­co

SI POSSONOUSARE IN SPACCI AZIEN­DA­LI, MER­CA­TI EAGRITURISMI. MA RESTALA LIMITAZIONE DEL­LA CES­SIO­NE A TERZI

Buo­ni pasto co­me mo­ne­ta so­nan­te. La tra­sfor­ma­zio­ne è par­ti­ta il 9 set­tem­bre: na­ti co­me al­ter­na­ti­va al­la men­sa azien­da­le, ora so­mi­glie­ran­no sem­pre più a una ban­co­no­ta da spen­de­re, non so­lo in pau­sa pran­zo con i col­le­ghi. In po­che pa­ro­le, au­men­ta­no le pos­si­bi­li­tà di uti­liz­zo. I tic­ket re­stau­rant, in ba­se al­la nuova leg­ge, pos­so­no es­se­re usa­ti per l’ac­qui­sto di prodotti ali­men­ta­ri «pres­so eser­cen­ti au­to­riz­za­ti al­la ven­di­ta e al con­su­mo dei prodotti pro­ve­nien­ti dai

fondi e pres­so agri­tu­ri­smi, it­ti­tu­ri­smi ( luo­ghi in cui si pe­sca e si por­ta a ca­sa il pe­sce, ndr), spacci azien­da­li, pur­ché con­ven­zio­na­ti con la so­cie­tà che emet­te i buo­ni».

CO­ME FUN­ZIO­NA? Una del­le mag­gio­ri­no vi­tàè la pos­si­bi­li­tà di uti­liz­za­re i buo­ni pasto cu­mu­lan­do­li, fi­no a un mas­si­mo di ot­to, men­tre fi­no­ra se ne po­te­va usa­re so­lo uno. Un cam­bia­men­to che fa­ci­li­ta i con­su­ma­to­ri ne­gli ac­qui­sti. Anche perché il va­lo­re me­dio di un tic­ket in Ita­lia oggi è di 4 eu­ro, il più bas­so tra i Paesi eu­ro­pei: im­pen­sa­bi­le fa­re anche so­lo un mi­ni­mo di spe­sa con un so­lo ta­glian­do. Ri­ma­ne pe­rò una limitazione: po­trà spen­der­li so­lo il la­vo­ra­to­re che ne ha di­rit­to, quin­di i buo­ni non po­tran­no es­se­re ce­du­ti a terzi.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.