QUINDICI, IL SIN­DA­CO NEL MI­RI­NO DEI CLAN

Panorama - - SCENARI_ ITALIA - (Mar­zio Di Mez­za)

Gli spa­ra­no con­tro l’abi­ta­zio­ne, fan­no la pi­pì da­van­ti al suo uf­fi­cio in Co­mu­ne, per mi­nac­cia­re infine di mor­te lui e la fa­mi­glia. Ma Eduar­do Ru­bi­nac­cio (fo­to), sin­da­co di Quindici, pic­co­lo cen­tro in pro­vin­cia di Avel­li­no, non si fa in­ti­mi­di­re. E chie­de l’uti­liz­zo per fi­ni pub­bli­ci di due be­ni con­fi­sca­ti al­la cri­mi­na­li­tà or­ga­niz­za­ta - un ter­re­no da de­sti­na­re a or­to sco­la­sti­co e un ap­par­ta­men­to che an­drà a una fa­mi­glia bi­so­gno­sa. Di­ce il pri­mo cit­ta­di­no, elet­to nel 2015 con la li­sta ci­vi­ca Unio­ne Quin­di­ce­se Li­be­ra e De­mo­cra­ti­ca: «È un be­ne con­fi­sca­to a Fe­li­ce Gra­zia­no, fe­de­lis­si­mo di Cu­to­lo, e l’al­tro a un ex sin­da­co di Quindici, ar­re­sta­to e con­dan­na­to al “416 bis”». Do­po que­sta sua ri­chie­sta è pe­rò ar­ri­va­ta l’en­ne­si­ma in­ti­mi­da­zio­ne. L’8 lu­glio, in­fat­ti, è sta­to in­cen­dia­to un fon­do agri­co­lo, co­me de­nun­cia­to dal neo­na­to gior­na­le on­li­ne nei­fat­ti.it. «Tra i miei pri­mi at­ti» rac­con­ta Ru­bi­nac­cio «ho vo­lu­to por­ta­re qui il giu­di­ce di pa­ce. Un pre­si­dio di le­ga­li­tà nel co­mu­ne do­ve han­no do­mi­na­to i Gra­zia­no, nel pae­se che è sta­to il pri­mo in Ita­lia a es­se­re sciol­to per ca­mor­ra dall’al­lo­ra pre­si­den­te della Re­pub­bli­ca San­dro Per­ti­ni».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.