DI SEL­FIE E CO­MING OUT

OV­VE­RO STRA­NI MO­DI DI PRO­TEG­GER­SI DAI RAG­GI UV

QMagazine - - SOMMARIO - Pao­lo Co­lom­bo

Se è ve­ro che il 2014 è sta­ta, fi­no­ra, l’an­na­ta più pro­li­fi­ca per i co­ming-out nel mon­do spor­ti­vo, man­ca pe­rò al­la li­sta an­co­ra un cal­cia­to­re, me­glio an­co­ra sa­reb­be se fos­se ita­lia­no.

An­che ai Mon­dia­li di cal­cio in Bra­si­le nes­sun cal­cia­to­re ha avu­to il co­rag­gio di com­pie­re que­sto ge­sto, no­no­stan­te l’in­vi­to lan­cia­to dall’Onu ai gio­ca­to­ri gay a di­chia­ra­re la lo­ro omo­ses­sua­li­tà per aiu­ta­re gli omo­ses­sua­li nel mon­do ad es­se­re ac­cet­ta­ti. L’ap­pel­lo era sta­to lan­cia­to dall’Al­to Com­mis­sa­rio per i di­rit­ti uma­ni Na­vi Pil­lay. “Esor­to gio­ca­to­ri, gen­te di sport, a di­chia­ra­re sen­za pau­ra il pro­prio orien­ta­men­to ses­sua­le per­ché è l’uni­co mo­do per far­si ac­cet­ta­re. È im­por­tan­te in­via­re mes­sag­gi ai ti­fo­si per­ché è ver­go­gno­so, in que­st’epo­ca, che le per­so­ne na­scon­da­no ciò che so­no in real­tà”. Pa­ro­le ca­du­te nel vuo­to, no­no­stan­te i mol­ti cal­cia­to­ri gay pre­sen­ti, spar­si nel­le va­rie na­zio­na­li! Pec­ca­to nes­su­no ab­bia vo­lu­to rac­co­glie­re l’in­vi­to dell’Onu, pec­ca­to nes­su­no ab­bia vo­lu­to se­gui­re l’esem­pio di Tho­mas Hi­tzl­sper­ger, ex cen­tro­cam­pi­sta del­la La­zio, una car­rie­ra tra­scor­sa tra Ger­ma­nia, In­ghil­ter­ra ed Ita­lia nel­le squa­dre di club, uno scu­det­to vin­to con lo Stoc­car­da in Ger­ma­nia e 52 pre­sen­ze con la ma­glia del­la na­zio­na­le te­de­sca com­pre­so un Mon­dia­le ed un Cam­pio­na­to Eu­ro­peo. Al mo­men­to del suo ad­dio al cal­cio gio­ca­to ha di­chia­ra­to: “Non mi so­no mai ver­go­gna­to, nel cal­cio non è un gros­so pro­ble­ma, ma la que­stio­ne gay è per lo più igno­ra­ta”.

Ap­pun­to una que­stio­ne igno­ra­ta che pri­ma o poi la Fe­der­cal­cio, l’As­so­cia­zio­ne Cal­cia­to­ri e le va­rie le­ghe cal­ci­sti­che do­vran­no af­fron­ta­re. Nel­la scor­sa pri­ma­ve­ra la Na­zio­na­le e lo stes­so Pran­del­li ade­ri­ro­no al pro­get­to dei lac­ci rain­bow con­tro l’omo­fo­bia ma, vi­sto che era la­scia­ta al li­be­ro ar­bi­trio in­di­vi­dua­le la scel­ta di in­dos­sar­li, nes­sun az­zur­ro è mai sce­so in cam­po con i lac­ci ar­co­ba­le­no. Ep­pu­re il più en­tu­sia­sta fu pro­prio lo stes­so Pran­del­li che li in­dos­sò per tut­ta una tra­sfer­ta in Spa­gna.

Po­trei scri­ve­re il nu­me­ro de­gli az­zur­ri gay o bi­sex con­vo­ca­ti per il Bra­si­le, ma ci ri­dur­rem­mo a pet­te­go­lez­zi da bar. Spe­ria­mo che al­la fi­ne qual­che cal­cia­to­re sia ita­lia­no e/o stra­nie­ro che mi­li­ta nel­la no­stra se­rie A ab­bia le pal­le, è pro­prio il ca­so di di­re, di di­chia­ra­re la pro­pria ses­sua­li­tà. Nel frat­tem­po l’esta­te è pas­sa­ta con i va­ri tweet ed i va­ri sel­fie di cal­cia­to­ri fa­mo­si che pub­bli­ca­no fo­to e po­st de­gni di com­pa­ri­re sul­la Po­sta del Cuo­re di Don­na Le­ti­zia.

La fo­to più scon­cer­tan­te è sta­ta quel­la di Cri­stia­no Ro­nal­do che si è fat­to un sel­fie con una par­ti­co­la­re ma­sche­ra di bel­lez­za per cu­ra­re il suo vi­so per­fet­to. D’ac­cor­do ai me­tro­se­xual ma qui si scon­fi­na di­ret­ta­men­te nel­la gay­tu­di­ne ca­ro Cri­stia­no, sen­za con­si­de­ra­re tut­te le al­tre fo­to che ti ri­trag­go­no sem­pre a tor­so nu­do per mo­stra­re i tuoi ad­do­mi­na­li e pet­to­ra­li scol­pi­ti.

Un’al­tra fo­to che mi ha fat­to sor­ri­de­re è quel­la di Nicklas Bendt­ner , cal­cia­to­re da­ne­se, ex at­tac­can­te del­la Ju­ven­tus. La pun­ta da­ne­se ha pub­bli­ca­to una fo­to su In­sta­gram in cui ap­pa­re com­ple­ta­men­te nu­do ad esclu­sio­ne del la­to A co­per­to da un reg­gi­se­no po­sa­to a mò di con­chi­glia. La fo­to era ac­com­pa­gna­ta dal­la di­da­sca­lia “Ri­cor­da­te di pro­teg­ger­vi con­tro il so­le”.

E poi vi­sto che so­no di moda co­sì tan­to i so­cial net­work pen­sa­te a co­sa suc­ce­de­reb­be se un cal­cia­to­re di­chia­ras­se la pro­pria ses­sua­li­tà di­ret­ta­men­te con un twitt…! Al­tro che cinguettio… sa­reb­be una ve­ra e pro­pria sin­fo­nia in DO mag­gio­re.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.