Po­che cer­tez­ze. E an­co­ra tan­te do­man­de

Quotidiano di Puglia (Brindisi) - - Attualita’ -

So­no po­chi, po­chis­si­mi dav­ve­ro i pun­ti fer­mi di que­sta vi­cen­da. C’è una vit­ti­ma e un reo con­fes­so. E at­tor­no a lo­ro si muo­vo­no una se­rie di per­so­nag­gi e di ri­co­stru­zio­ni che ag­giun­go­no con­fu­sio­ne a con­fu­sio­ne. Un da­to as­so­lu­ta­men­te cer­to, for­se l’uni­co: Noe­mi è sta­ta uc­ci­sa il gior­no del­la scom­par­sa, il 3 set­tem­bre. Ap­pa­re or­mai cer­to che l’ini­zio del­la fi­ne. L’ar­ri­vo del ra­gaz­zo a ca­sa di lei, po- co pri­ma del­le 5 del mat­ti­no, e la par­ten­za in au­to qual­che mi­nu­to do­po. Per il re­sto, c’è una neb­bia - for­se cau­sa­ta ad ar­te, for­se qua­si fi­sio­lo­gi­ca in que­sti ca­si - che im­pe­di­sce di ca­pi­re be­ne co­sa sia suc­ces­so. A par­ti­re dal per­cor­so fat­to in au­to: è ve­ro, il ra­gaz­zo lo rac­con­ta ai ca­ra­bi­nie­ri in mo­do det­ta­glia­to. Ma non è chia­ro se sia una ri­co­stru­zio­ne ve­ri­tie­ra. E an­co­ra: l’ar­ma del de­lit­to. Non è una pie­tra, co­me la Tac ie­ri ha di­mo­stra­to. Dun­que co­sa? Il col­tel­lo di cui par­la il 17en­ne? Pec­ca­to pe­rò che nes­sun col­tel­lo sia sta­to tro­va­to, né su luo­go del de­lit­to, né al­tro­ve. Ma il dub­bio prin­ci­pa­le ri­ma­ne su quell’in­ten­zio­ne - che il kil­ler at­tri­bui­sce a Noe­mi - di vo­ler uc­ci­de­re i suoi ge­ni­to­ri. Su que­sto, al mo­men­to, non c’è al­cu­na trac­cia, nem­me­no la più pic­co­la.

1 Il col­tel­lo

Il ra­gaz­zo par­la di un col­tel­lo por­ta­to da Noe­mi la not­te in cui pas­sò a pren­der­la. Era un «col­tel­lo da cu­ci­na, con una la­ma ben ap­pun­ti­ta e con il ma­ni­co di pla­sti­ca». Con que­sto la ra­gaz­zi­na ave­va in­ten­zio­ne - sem­pre se­con­do il 17en­ne - di uc­ci­de­re i ge­ni­to­ri di lui. E avreb­be fi­ni­to, in­ve­ce, per es­se­re uc­ci­sa per ma­no del fi­dan­za­to. So­lo che di que­sto col­tel­lo non c’è trac­cia. Né del ma­ni­co né del­la la­ma, che il ra­gaz­zo ave­va spie­ga­to es­ser­si in­ca­stra­ta nel col­lo di Noe­mi quan­do lui l’ave­va pu­gna­la­ta. La Tac non ha ri­le­va­to nul­la. E al­lo­ra, se que­sto col­tel­lo c’è sta­to, che fi­ne ha fat­to? E per­ché il 17en­ne non lo ha con­se­gna­to su­bi­to, in mo­do da av­va­lo­ra­re la sua ri­co­stru­zio­ne?

3 La mor­te d

Bi­so­gne­rà aspet­ta­re mar­te­dì per ave­re una cer­tez­za sul­la cau­sa del­la mor­te. Ini­zial­men­te era sem­bra­to scon­ta­to che la gros­sa fe­ri­ta sul­la te­sta, pro­vo­ca­ta da una pie­tra, fos­se all’ori­gi­ne del de­ces­so del­la 16en­ne. La Tac cui è sta­to sot­to­po­sto il cor­po del­la vit­ti­ma, pe­rò, ha det­to al­tro: e cioè che il col­po non è sta­to suf­fi­cien­te­men­te for­te da uc­ci­de­re la ra­gaz­za. E co­sì tor­na in bal­lo l’ipo­te­si di una col­tel­la­ta. Non è sta­to pos­si­bi­le, a un esa­me ester­no del cor­po, va­lu­ta­re se vi fos­se­ro fe­ri­te di ar­ma da ta­glio: trop­po a lun­go è sta­to espo­sto al­le in­tem­pe­rie. Ec­co per­ché l’au­top­sia che si svol­ge­rà mar­te­dì sa­rà fon­da­men­ta­le per ca­pir­ne di più.

5 I ser­vi­zi

Il ca­so di Noe­mi era giun­to nel­le ul­ti­me set­ti­ma­ne an­che all’at­ten­zio­ne dei ser­vi­zi so­cia­li di Spec­chia. Il sin­da­co Roc­co Pa­glia­ra ave­va spie­ga­to: «Nel giu­gno scor­so il Tri­bu­na­le per i mi­no­ren­ni di Lec­ce ha chie­sto al ser­vi­zio di as­si­sten­za so­cia­le del Co­mu­ne una re­la­zio­ne sul­la si­tua­zio­ne fa­mi­lia­re di Noe­mi. Sul­la ba­se di que­sta re­la­zio­ne e di va­lu­ta­zio­ni au­to­no­me del Tri­bu­na­le, i giu­di­ci han­no emes­so un prov­ve­di­men­to di pre­sa in ca­ri­co del­la ra­gaz­za. Il prov­ve­di­men­to sa­reb­be ar­ri­va­to ai ser­vi­zi il 5-6 set­tem­bre», cioè do­po la scom­par­sa e l’uc­ci­sio­ne. Il tem­po im­pie­ga­to nel­le pra­ti­che bu­ro­cra­ti­che è sta­to ec­ces­si­va­men­te lun­go?

2 Il mo­ven­te

Per­ché Noe­mi è mor­ta? È la ma­dre di tut­te le do­man­de. Se si vuo­le cre­de­re al­la ri­co­stru­zio­ne del ra­gaz­zo, la 16en­ne è sta­ta uc­ci­sa per im­pe­dir­le di por­ta­re a ter­mi­ne il pia­no dia­bo­li­co di uc­ci­de­re i ge­ni­to­ri di lui per aver­lo tut­to per sé. Ma gli in­qui­ren­ti non cre­do­no a que­sta ipo­te­si, che fa ac­qua da tut­te le par­ti. Piut­to­sto, sem­bra ac­qui­si­re va­lo­re in­ve­ce la pos­si­bi­li­tà che lui ab­bia am­maz­za­to la fi­dan­za­ta in un mo­men­to d’ira, quan­do lei gli ha co­mu­ni­ca­to di vo­ler­lo la­scia­re. Era da tem­po che Noe­mi vo­le­va far­lo. Ma non ave­va mai tro­va­to il co­rag­gio per­ché lui le di­ce­va: «Se mi la­sci, io mi am­maz­zo». Quan­do lo ha fat­to, è sta­to lui ad uc­ci­de­re lei.

4 Il pa­dre

Re­sta an­co­ra un’in­co­gni­ta an­che il ruo­lo del pa­dre del 17en­ne in que­sta sto­ria. Sin dall’ini­zio l’uo­mo è sta­to iscrit­to nel re­gi­stro de­gli in­da­ga­ti con le ac­cu­se di con­cor­so in se­que­stro di per­so­na e oc­cul­ta­men­to di ca­da­ve­re, ma non di omi­ci­dio. L’iscri­zio­ne si è re­sa ne­ces­sa­ria per ef­fet­tua­re - nell’am­bi­to del­le ga­ran­zie con­ces­se dal­la leg­ge ai so­spet­ta­ti - tut­ti gli ac­cer­ta­men­ti ne­ces­sa­ri al­le in­da­gi­ni sull’au­to e in ca­sa. Tut­ta­via non è com­ple­ta­men­te esclu­sa da­gli in­qui­ren­ti l’ipo­te­si che l’uo­mo pos­sa aver avu­to un ruo­lo at­ti­vo nell’omi­ci­dio di Noe­mi. Per que­sto nei pros­si­mi gior­ni po­treb­be es­se­re nuo­va­men­te in­ter­ro­ga­to.

6 Il per­cor­so

Il ra­gaz­zo ha rac­con­ta­to det­ta­glia­ta­men­te il per­cor­so fat­to da Spec­chia fi­no a Ca­stri­gna­no del Ca­po: «Ho im­boc­ca­to la stra­da per No­va­glie, poi ho per­cor­so la li­to­ra­nea fi­no a Leu­ca». Qui, do­po aver fu­ma­to una si­ga­ret­ta, i due si so­no inol­tra­ti nel­le cam­pa­gne. Fi­no ad ar­ri­va­re in lo­ca­li­tà San Giu­sep­pe, do­ve lui ha uc­ci­so Noe­mi. È que­sto il per­cor­so real­men­te fat­to dal gio­va­ne? Per il mo­men­to non ci sa­reb­be­ro al­tri ri­scon­tri al di là del suo rac­con­to. Po­treb­be be­nis­si­mo es­se­re an­da­ta co­sì: del re­sto, che sen­so avreb­be avu­to men­ti­re an­che su que­sto? Tut­ta­via, pu­re que­sto aspet­to ver­rà va­glia­to at­ten­ta­men­te da­gli in­qui­ren­ti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.