Mi­glio­ra la bim­ba ca­du­ta dal bal­co­ne In­da­ga­ta la zia

La pic­co­la di 5 an­ni è vi­gi­le do­po le gra­vi con­di­zio­ni La don­na è ac­cu­sa­ta di ab­ban­do­no di mi­no­re

Quotidiano di Puglia (Lecce) - - Lecce Cronaca -

di

La Pro­cu­ra di Lec­ce ha aper­to un’in­chie­sta sul gra­ve in­ci­den­te do­me­sti­co che ha vi­sto pro­ta­go­ni­sta una bim­ba di 5 an­ni pre­ci­pi­ta­ta dal bal­co­ne del se­con­do pia­no. La pic­co­la vo­le­va rag­giun­ge­re i cu­gi­net­ti e gli al­tri pa­ren­ti che si era­no riu­ni­ti al pia­no in­fe­rio­re per guar­da­re in tv l’esi­bi­zio­ne di un lo­ro con­giun­to ad “Ami­ci”. Sul re­gi­stro de­gli in­da­ga­ti, in­fat­ti, è sta­to iscrit­to il no­me del­la zia del­la bam­bi­na, A.M.C., lec­ce­se di 33 an­ni: l’ipo­te­si di rea­to for­mu­la­ta nei con­fron­ti del­la don­na è di ab­ban­do­no di mi­no­ri.

L’in­chie­sta, av­via­ta co­me at­to do­vu­to dal so­sti­tu­to pro­cu­ra­to­re del­la Re­pub­bli­ca di Lec­ce Fran­ce­sca Mi­gliet­ta, do­vrà ac­cer­ta­re even­tua­li re­spon­sa­bi­li­tà del­la don­na - già scon­vol- ta per l’ac­ca­du­to - al­la qua­le i ge­ni­to­ri ave­va­no af­fi­da­to la fi­glia. Le con­di­zio­ni del­la pic­co­la, in­tan­to, mi­glio­ra­no: è tut­to­ra ri­co­ve­ra­ta sot­to os­ser­va­zio­ne me­di­ca nel re­par­to di Ria­ni­ma­zio­ne del “Vi­to Faz­zi”, con pro­gno­si ri­ser­va­ta e ora è vi­gi­le. Il dram­ma­ti­co in­ci­den­te si è ve­ri­fi­ca­to nel pri­mo po­me- rig­gio di lu­ne­dì, at­tor­no al­le 14.15, in un con­do­mi­nio di via So­zy Ca­ra­fa, nel quar­tie­re San Pio. La bim­ba si tro­va­va nel­la sua abi­ta­zio­ne in com­pa­gnia del­la zia e di al­tri cu­gi­net­ti, al se­con­do pia­no del­lo sta­bi­le, in at­te­sa di rag­giun­ge­re gli al­tri fa­mi­lia­ri non­ché’ co­no­scen­ti, che si era­no riu­ni­ti nell’abi­ta­zio­ne dell’altra zia, al pia­no in­fe­rio­re, per as­si­ste­re all’esi­bi­zio­ne di al­tro suo pa­ren­te nel ta­lent di Ma­ria De Fi­lip­pi.

Giun­to il mo­men­to co­sì at­te­so ed in­vi­ta­ta a scen­de­re in­sie­me agli al­tri, pe­rò, la bim­ba sa­reb­be ri­ma­sta in­die­tro: uno dei cu­gi­net­ti, in­fat­ti, uscen­do avreb­be chiu­so inav­ver­ti­ta­men­te la por­ta, la­scian­do la bam­bi­na da so­la in ca­sa.

La pic­co­la si sa­reb­be ri­tro­va­ta, quin­di, sen­za al­cu­na pos­si­bi­li­tà di usci­ta: non so­lo la zia, al­la qua­le la pic­co­la era sta­ta af­fi­da­ta, ave­va di­men­ti­ca­to le chia­vi all’in­ter­no dell’abi­ta­zio­ne, ma sul­la por­ta vi era in­stal­la­ta una par­ti­co­la­re ma­ni­glia “an­ti-bim­bo”, per im­pe­di­re – per l’ap­pun­to - ai bam­bi­ni di apri­re la por­ta di ca­sa.

An­da­ta nel pa­ni­co e per nul­la ras­se­gna­ta al fat­to di re­sta­re so­la e di ri­nun­cia­re a guar­da­re la tv in­sie­me agli al­tri, la pic­co­la ha pe­rò pre­so la peg­gio­re de­ci­sio­ne. E co­sì, sa­li­ta su una se­dia, ha sca­val­ca­to la rin­ghie­ra del bal­co­ne e si è ca­ta­pul­ta­ta sul ter­raz­zi­no sot­to­stan­te, schian­tan­do­si sul pa­vi­men­to da­van­ti a tut­ti i fa­mi­lia­ri.

La zia del­la bim­ba, as­si­sti­ta dall’av­vo­ca­to Vin­cen­zo Ma­gi, nel po­me­rig­gio di lu­ne­dì è sta­ta a lun­go in­ter­ro­ga­ta dai ca­ra­bi­nie­ri del Norm del­la Com­pa­gnia di Lec­ce e dai col­le­ghi del­la sta­zio­ne di San­ta Ro­sa, che han­no ri­co­strui­to l’ac­ca­du­to gra­zie an­che al­le te­sti­mo­nian­ze dei pre­sen­ti ed al so­pral­luo­go ese­gui­to nei due ap­par­ta­men­ti. In at­te­sa che ven­ga­no ac­cer­ta­te even­tua­li re­spon­sa­bi­li­tà, la spe­ran­za è che la pic­co­la e sfor­tu­na­ta pro­ta­go­ni­sta, cir­con­da­ta dall’af­fet­to di tut­ti i suoi pa­ren­ti, pos­sa pre­sto ri­pren­der­si.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.