L’OPE­RA CHE BRU­CIA

Nun­zio: una ri­cer­ca mai fi­ni­ta (e ini­zia­ta a 24 an­ni). Con (an­che) il ta­len­to di sa­per da­re.

Style - - Arte E Style - DI MAR­TI­NA COR­GNA­TI

SCU­SI, «per­ché bru­cia il le­gno?». «Mah… Non so­no un pi­ro­ma­ne, uso il pro­ces­so del­la com­bu­stio­ne per cam­bia­re i con­no­ta­ti del ma­te­ria­le che ho scel­to, in se stes­so trop­po pia­ce­vo­le. Lo ri­spet­to ma cer­co di estrar­ne il fos­si­le, l’om­bra». Nun­zio, che mi rac­con­ta que­ste co­se, è uno dei più im­por­tan­ti scul­to­ri ita­lia­ni: an­co­ra gio­va­nis­si­mo ha espo­sto in gal­le­rie mi­ti­che co­me L’at­ti­co a Ro­ma e da An­ni­na No­sei a New York; a so­li 32 an­ni ha vin­to il Pre­mio 2000 del­la LXII Bien­na­le di Venezia; e dal 2008 è Ac­ca­de­mi­co di San Lu­ca. Ma, ben­ché po­ten­te e ri­co­no­sci­bi­le, non si è mai an­co­ra­to a uno sti­le. «Sì, in ef­fet­ti lo sti­le è un’ar­ma a dop­pio ta­glio, una gab­bia… Pe­rò ti rac­con­to un aned­do­to: a 24 an­ni non ero più si­cu­ro di con­ti­nua­re sul­la stra­da dell’ar­te e ho cer­ca­to di guar­da­re a tut­to quel­lo che ave­vo fat­to fi­no a quel mo­men­to con freddezza as­so­lu­ta, co­me se fos­si un al­tro… Era un po­me­rig­gio di mag­gio e io ho ri­co­no­sciu­to qual­co­sa di in­trin­se­co, ol­tre al­le ap­pa­ren­ze: uno sti­le se vuoi… Per que­sto so­no an­co­ra qui».

La ri­cer­ca, tut­ta­via, non è mai fi­ni­ta e co­sì i rischi: «Co­min­cio un’ope­ra co­me rea­zio­ne a qual­co­sa che non co­no­sco… Pri­ma ci so­no pau­se, sta­ti qua­si d’iner­zia. Poi tac! Scat­ta una ne­ces­si­tà in­ter­na e al­lo­ra il coin­vol­gi­men­to può es­se­re feb­bri­le, ol­tre che im­pe­gna­ti­vo in sen­so psi­co­fi­si­co, per­ché pa­rec­chi pro­ces­si li pos­so se­gui­re, ed ese­gui­re, so­lo io». Ep­pu­re, dal­lo stu­dio di Nun­zio so­no usci­ti gio­va­ni ar­ti­sti che ac­can­to a lui han­no tro­va­to lo spa­zio giu­sto per scoprire se stes­si. «Sì, ma non so­no i miei as­si­sten­ti. Con lo­ro ci so­no scam­bi im­por­tan­ti per­ché io so­no cu­rio­so, mi pia­ce da­re: ho avu­to ami­ci, co­me To­ti Scia­lo­ja, che mi han­no da­to tan­to e io cer­co di fa­re al­tret­tan­to. Il mon­do ne ha bi­so­gno».

Nun­zio (Nun­zio Di Ste­fa­no) abruz­ze­se, vi­ve e la­vo­ra fra Ro­ma e Torino. Par­te­ci­pa a Yta­lia, la gran­de mo­stra aper­ta da giu­gno a set­tem­bre a Fi­ren­ze. Di­ver­se le gal­le­rie che lo rap­pre­sen­ta­no. A fian­co: Pas­sag­gio, com­bu­stio­ne su le­gno.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.