Ru­ben, ov­ve­ro la ri­vin­ci­ta del NERD

Ecco chi è il fi­dan­za­to più po­po­la­re del rea­li­ty pre­sen­ta­to da Fi­lip­po Bi­sci­glia su Ca­na­le 5

TV Sorrisi e Canzoni - - In Breve - di So­lan­ge Sa­va­gno­ne

Nel rea­li­ty di Ca­na­le 5 pre­sen­ta­to da Fi­lip­po Bi­sci­glia non ci so­no vin­ci­to­ri o vin­ti. A trion­fa­re o a usci­re scon­fit­to è so­lo l’amo­re. Det­to que­sto, a due pun­ta­te dal gran fi­na­le il pub­bli­co di «Temp­ta­tion Island» ha già in­co­ro­na­to Ru­ben, che par­te­ci­pa al pro­gram­ma con la fi­dan­za­ta Fran­ce­sca, co­no­sciu­ta due an­ni e quat­tro me­si fa in di­sco­te­ca. Eb­be­ne, men­tre que­sto clas­si­co bra­vo ra­gaz­zo di­mo­stra di es­se­re se­ria­men­te in­na­mo­ra­to, lei non per­de oc­ca­sio­ne per dir­si in­sod­di­sfat­ta del lo­ro rap­por­to. Gli dà dell’inet­to, del fal­li­to, dell’uo­mo sen­za am­bi­zio­ni, del «nerd» in­som­ma. Pro­prio non rie­sce a ca­pi­re ciò che pro­va dav­ve­ro per lui. Nel re­sort sar­do do­ve si gi­ra il rea­li­ty e a ca­sa, in­ve­ce, l’han­no ca­pi­to tut­ti. «Me­ri­ti di me­glio» gli di­co­no in co­ro gli al­tri fi­dan­za­ti da­van­ti all’en­ne­si­mo video in cui lei lo cri­ti­ca du­ra­men­te. Tan­to che il grup­po ha chie­sto aiu­to a Fi­lip­po Bi­sci­glia per far­la in­ge­lo­si­re. Ri­sul­ta­to: è en­tra­ta in gio­co un’at­tri­ce che fin­ge di es­ser­si in­na­mo­ra­ta di Ru­ben. Lui in­tan­to ha cam­bia­to ta­glio di ca­pel­li, mo­do di ve­sti­re e sta cer­can­do di ri­met­ter­si in for­ma (sal­vo col­las­sa­re do­po die­ci mi­nu­ti di al­le­na­men­to!).

Ma chi è que­sto ra­gaz­zo dal­la fac­cia pu­li­ta che so­gna di ave­re una bam­bi­na dal suo amo­re? Ha 26 an­ni, è al­to 178 cen­ti­me­tri, è im­pie­ga­to in un’azien­da di Ber­ga­mo che pro­du­ce ca­schi per mo­to (si oc­cu­pa del con­trol­lo qua­li­tà) ma sta pen­san­do di iscri­ver­si all’uni­ver­si­tà. Con la fi­dan­za­ta con­vi­ve sol­tan­to nei wee­kend, nel bi­lo­ca­le che ha pre­so in af­fit­to vi­ci­no al­la vil­let­ta dei ge­ni­to­ri di lei. Gio­ca a cal­cio, è ti­fo­so dell’Inter, ascol­ta il rap­per Mar­ra­ca­sh e, stan­do alle fo­to pub­bli­ca­te su In­sta­gram, ama lan­ciar­si col pa­ra­ca­du­te. For­se per que­sto Ru­ben si è mes­so in gio­co co­sì: per di­mo­stra­re al­la fi­dan­za­ta che è lui l’uo­mo del­la sua vita. Chis­sà co­me fi­ni­rà.

LA SUA ME­TA­MOR­FO­SI IN TRE MOS­SE Stu­fo del­le con­ti­nue cri­ti­che del­la fi­dan­za­ta, Ru­ben ha chie­sto agli al­tri ra­gaz­zi di aiu­tar­lo a ri­vo­lu­zio­na­re la pro­pria im­ma­gi­ne. Co­sì, pri­ma ha cam­bia­to pet­ti­na­tu­ra (1), poi sti­le nel ve­sti­re (2) e in­fi­ne con il per­so­nal trai­ner Fran­ce­sco (3) ha ini­zia­to un pro­gram­ma di al­le­na­men­to. Ser­vi­rà per fa­re ca­pi­re a Fran­ce­sca quan­to va­le il suo uo­mo? IN QUEL­LE QUAT­TRO LET­TE­RE C’È UN INTERO MON­DO

Il ter­mi­ne NERD pa­re de­ri­vi dal no­me di un ani­ma­le im­ma­gi­na­rio ap­par­so in un li­bro per ra­gaz­zi del 1950 («If I ran the zoo»), ma po­treb­be es­se­re an­che l’acro­ni­mo di Nor­thern Elec­tric Re­sear­ch and De­ve­lo­p­ment, azien­da in cui gli im­pie­ga­ti ave­va­no de­gli astuc­ci da ta­sca con la si­gla N.E.R.D. stam­pa­ta so­pra. Una ter­za teo­ria so­stie­ne che de­ri­vi dal­la pa­ro­la drunk («ubria­co» in inglese) in­ver­ti­ta in «knurd» e usa­ta per de­fi­ni­re chi non be­ve in grup­po. All’ini­zio ave­va una con­no­ta­zio­ne so­lo ne­ga­ti­va, poi è cam­bia­ta in par­te per me­ri­to del­la com­me­dia «La ri­vin­ci­ta dei nerds» del 1984, che rac­con­ta di un grup­po di stu­den­ti emar­gi­na­ti per­ché gof­fi no­no­stan­te gli ot­ti­mi vo­ti. Ma è ne­gli An­ni 90, gra­zie al boom dell’in­for­ma­ti­ca, che «nerd» si co­min­cia­no a de­fi­ni­re quei sec­chio­ni che gra­zie ai com­pu­ter riu­sci­va­no ad ave­re successo. Pri­mo fra tut­ti, Bill Ga­tes, fon­da­to­re di Mi­cro­soft.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.