Io che ho la­scia­to l’ani­ma SU QUEL DI­VA­NO

Vanity Fair (Italy) - - Vanity | Il Postino -

e per­si­no ad ap­prez­za­re fi­no in fondo ciò che le of­fri? Ogni don­na ha in go­la la fra­se «io ti sal­ve­rò» e pri­ma o poi in­con­tra un uo­mo a cui dir­la. Il gua­io è che qua­si sem­pre si trat­ta dell’uo­mo sba­glia­to. O me­glio: dell’uo­mo di un mo­men­to pre­ci­so del­la sua vi­ta, che di so­li­to coin­ci­de con il pas­sag­gio all’età adul­ta, quan­do il cuo­re ha bi­so­gno di lan­cia­re una sfi­da a se stes­so. Non sa an­co­ra co­sa vuo­le, ma co­min­cia a sa­pe­re co­sa non vuo­le più. E cer­ca di col­ma­re il vuo­to con una sto­ria di­spe­ra­ta che dia un sen­so eroi­co al pro­prio bi­so­gno di ama­re. Quell’uo­mo in­car­na la pas­sio­ne sen­za do­ma­ni: non per nul­la vor­re­sti pas­sar­ci in­sie­me l’ul­ti­ma not­te pri­ma del­la fi­ne del mon­do. Ma poi­ché di not­ti ne hai da vi­ve­re an­co­ra pa­rec­chie, non cre­do pos­sa es­se­re lui la per­so­na con cui con­di­vi­der­le. Pe­rò non cre­do nem­me­no che riu­sci­rai a rien­tra­re nei pan­ni ras­si­cu­ran­ti del­la bra­va ra­gaz­za che di­scet­ta di fi­gli e ca­se al ma­re con il fi­dan­za­to di cui non è più in­na­mo­ra­ta. Cer­to, puoi far­lo. Puoi ac­con­ten­tar­ti. Non sa­re­sti la pri­ma, cre­di­mi. Ma sai be­ne che, se uno è l’uo­mo sba­glia­to, l’al­tro ha smes­so di es­se­re quel­lo giu­sto. Il mio con­si­glio (ma quan­to è fa­ci­le, dall’ester­no, da­re consigli!) è di re­set­tar­ti. Di non far­ti pia­ce­re chi c’è so­lo per il fat­to che c’è, ma di con­ce­der­ti il lus­so di aspet­ta­re qual­cu­no che ti piac­cia dav­ve­ro e ab­bia la for­za di sal­var­si pen­san­do pri­ma a te che a se stes­so. Esi­ste, e non so­lo nei so­gni. Ba­sta met­te­re il cuo­re e la men­te nel­le con­di­zio­ni di at­trar­lo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.