WILD IS THE WIND

da Sta­tion to Sta­tion – 1976

Vanity Fair (Italy) - - Vanity | Copertina -

For­se il pez­zo più com­mo­ven­te. Per­ché Bo­wie è in­quie­tu­di­ne, ma an­che ca­lo­re. Oc­chio ne­ro e oc­chio blu. La sua vo­ce ab­brac­cia in que­sta co­ver di una can­zo­ne in­ter­pre­ta­ta pri­ma da John­ny Ma­this per la co­lon­na so­no­ra di Sel­vag­gio è il ven­to, un film del ’57 con An­na Ma­gna­ni, ri­fat­ta poi da Ni­na Si­mo­ne. Bo­wie rea­liz­za la co­ver di una co­ver e se ne ap­pro­pria, ispi­ran­do­si nel can­to un po’ a Ni­na Si­mo­ne e un po’ a El­vis. I can­tan­ti la ama­no per la per­for­man­ce vo­ca­le e per la botta emo­ti­va che ti col­pi­sce.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.