UNA PRO­VIN­CIA­LE A BER­LI­NO

Vanity Fair (Italy) - - Storie -

«Chi vie­ne dal­la pro­vin­cia co­me me ha una de­ter­mi­na­zio­ne mol­to for­te. Il fat­to di non ave­re tut­te le op­por­tu­ni­tà

a por­ta­ta di ma­no ti spin­ge ad an­dar­te­le a cer­ca­re ovun­que sia­no, è l’uni­co mo­do per tro­va­re la tua iden­ti­tà.

Aver co­min­cia­to a fa­re l’at­tri­ce da gio­va­ne mi ha per­mes­so di cre­sce­re an­che co­me don­na at­tra­ver­so espe­rien­ze che al­tri­men­ti non avrei mai fat­to. È ve­ro che met­ti sem­pre qual­co­sa di te nei per­so­nag­gi che in­ter­pre­ti, ma an­co­ra di più so­no lo­ro che la­scia­no qual­co­sa a te». Sa­ra Ser­ra­ioc­co, 25 an­ni, di Pe­sca­ra, è la Shoo­ting Star (at­tri­ce emer­gen­te) che rap­pre­sen­ta l’Ita­lia al Fe­sti­val di Ber­li­no,

in cor­so fi­no al 21 feb­bra­io. Que­st’an­no la ve­dre­mo al ci­ne­ma con Michele Rion­di­no nel­la Ra­gaz­za del mon­do, e sa­rà pro­ta­go­ni­sta del film di Gio­van­ni

Ve­ro­ne­si Non è un Pae­se per gio­va­ni.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.