Dal Pe­rù con amo­re

Inau­gu­ra a Pa­ri­gi il ri­sto­ran­te di Ga­stón Acu­rio: ce­vi­che leg­gen­da­ri e ar­re­di In­ca

Vanity Fair (Italy) - - Carpediem - Di MAD­DA­LE­NA FOS­SA­TI

cri­ve­va già nel 2009 il pre­mio No­bel Ma­rio Var­gas Llo­sa sul quo­ti­dia­no spa­gno­lo El País: «Il Pe­rù sta vi­ven­do una nuo­va feb­bre cu­li­na­ria. Gra­zie al­lo chef Ga­stón Acu­rio, la ga­stro­no­mia del mio Pae­se è con­si­de­ra­ta pre­sti­gio­sa e si or­ga­niz­za­no viag­gi dall’este­ro per pro­var­la». Una vol­ta, la si po­te­va gu­sta­re nei suoi ri­sto­ran­ti in gi­ro per il mon­do, a Li­ma, da Astrid y Ga­stón, il pri­mo, aper­to con la mo­glie fran­ce­se di ori­gi­ni te­de­sche, op­pu­re a Ca­ra­cas, a Bue­nos Ai­res o ne­gli Sta­ti Uni­ti (la li­sta è lun­ga: so­no ol­tre 40). Og­gi, in Eu­ro­pa, agli in­di­riz­zi di Ma­drid e Bar­cel­lo­na si ag­giun­ge quel­lo pa­ri­gi­no, Man­ko-Pa­ris, e per Ga­stón, co­me per tut­ti i gran­di chef, si trat­ta di una con­qui­sta im­por­tan­te. A di­re il ve­ro, per Acu­rio è piut­to­sto un ri­tor­no: do­po aver la­scia­to la fa­col­tà di Giu­ri­spru­den­za, ha stu­dia­to al pre­sti­gio­so Cor­don Bleu, do­ve ha an­che co­no­sciu­to la mo­glie Astrid. Ma ar­ri­via­mo a Man­ko-Pa­ris: il no­me ha il sa­po­re del­la mi­to­lo­gia, per­ché ispi­ra­to da Man­co Cá­pac, pri­mo Im­pe­ra­to­re In­ca. Il lo­ca­le è ma­gni­fi­co, già dall’in­di­riz­zo: 15 Ave­nue Mon­tai­gne. Il me­nu, al­tret­tan­to: si pos­so­no as­sag­gia­re i de­li­zio­si ce­vi­che e le sue va­rian­ti per cui Ga­stón è di­ve­nu­to leg­gen­da, cioè pe­sce cru­do ma­ri­na­to in un mix di li­me e co­rian­do­lo chia­ma­to «le­che de ti­gre» ( a de­stra), i «ti­ra­di­tos» (un mo­do di­ver­so di pre­pa­ra­re il pe­sce cru­do), ham­bur­ger di qui­noa e poi i cock­tail con il pi­sco (l’ac­qua­vi­te di cui il Pe­rù si con­ten­de l’ori­gi­ne con il Ci­le). Intorno al ci­bo, c’è il dé­cor cal­do e av­vol­gen­te con ispirazioni In­ca di Lau­ra Gon­za­lez e il ca­ba­ret nel wee­kend.

SGa­stón Acu­rio clas­se

1967, pe­ru­via­no di Li­ma, è il più fa­mo­so chef la­ti­no ame­ri­ca­no. Ha ol­tre 40 ri­sto­ran­ti

nel mon­do.

AL CUO­CO!

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.