An­dia­mo in pa­ce

Do­po aver­lo in­ter­pre­ta­to al ci­ne­ma, in una nuo­va se­rie Tv MOR­GAN FREE­MAN va al­la ri­cer­ca di Dio tra Ita­lia, In­dia ed Egit­to. Nel­la vi­ta, in­ve­ce, se ne era al­lon­ta­na­to. Per una gran­de de­lu­sio­ne

Vanity Fair (Italy) - - Carpediem - Di MAR­CO DE MAR­TI­NO

ar­la­re di Dio con Mor­gan Free­man fa una cer­ta im­pres­sio­ne, e non so­lo per­ché la sua è una del­le vo­ci più ce­le­stia­li che ci sia­no, e per que­sto tra le più usa­te a Hol­ly­wood ma an­che ne­gli spot. Che sia lui la gui­da del­la nuo­va se­rie The Sto­ry of God (dal 7 apri­le ogni gio­ve­dì su Na­tio­nal Geographic Chan­nel), in cui indaga sui mi­ste­ri del­la re­li­gio­ne viag­gian­do in Ita­lia, In­dia, Egit­to e al­tri Pae­si, ha sen­so, an­che per­ché Free­man è sta­to l’On­ni­po­ten­te in va­ri film, com­pre­so Una set­ti­ma­na da Dio, co­me gli di­co a un cer­to pun­to del­la no­stra con­ver­sa­zio­ne. «Non so­no sta­to Dio, l’ho so­lo in­ter­pre­ta­to», mi cor­reg­ge con la sua vo­ce pa­ra­di­sia­ca, sor­ri­den­do be­ne­vo­lo.

POg­gi Mor­gan Free­man non è vestito in com­ple­to bian­co, co­me quan­do in quel film par­la­va con Jim Car­rey da una nu­vo­la, ma in jeans ne­ri e golf. Di fian­co ha la sua com­pa­gna Lo­ri McC­rea­ry e Ja­mes Youn­ger, pro­dut­to­ri ese­cu­ti­vi del­la se­rie. Co­me’è na­ta l’idea di rac­con­ta­re la sto­ria di Dio? «Tut­to è par­ti­to da un viag­gio a Istan­bul, e da una vi­si­ta al­la Ba­si­li­ca di San­ta So­fia, che una vol­ta era cri­stia­na, poi è di­ven­ta­ta una mo­schea e ora è un mu­seo. Lo­ri chie­se se le im­ma­gi­ni di Ge­sù Cri­sto che ve­de­va­mo ne­gli af­fre­schi fos­se­ro sta­te coperte nel pe­rio­do in cui era una mo­schea, e ci dis­se­ro di no. Fum­mo mol­to sor­pre­si: non sa­pe­va­mo che Ge­sù fa­ces­se par­te del­la tra­di­zio­ne mu­sul­ma­na, e co­min­ciam­mo a ra­gio­na­re sul­le in­ter­con­nes­sio­ni tra le re­li­gio­ni». È cre­sciu­to se­con­do la tra­di­zio­ne cri­stia- na? «So­no sta­to re­li­gio­so, ma per un pe­rio­do bre­vis­si­mo, per­ché Dio mi ha da­to una gran­de de­lu­sio­ne: quan­do ave­vo 13 an­ni mio fra­tel­lo di 19 è mor­to, e lui era la vi­ta di mia non­na che a sua vol­ta era la mia vi­ta. So­no tor­na­to a Dio più tar­di». Co­me? «Gra­zie al­le mie espe­rien­ze in so­li­ta­ria, spe­cie quel­le in bar­ca a ve­la. È mai sta­to da so­lo in mez­zo all’ocea­no, so­ste­nu­to da un buon ven­to? È mai sta­to se­gui­to dai del­fi­ni, so­lo tu, e lo­ro, e l’ac­qua? Ha mai dor­mi­to sot­to una lu­na pie­na?». Quin­di Dio esi­ste, se­con­do lei? «Dio è quel­lo che cre­di, e per­so­nal­men­te io cre­do che tut­ti sia­mo sta­ti crea­ti a sua im­ma­gi­ne e so­mi­glian­za. Par­lan­do con rab­bi­ni, pre­ti, mo­na­ci ti ren­di con­to che tut­ti di­co­no una co­sa di­ver­sa ma cre­do­no nel­lo stes­so es­se­re su­pe­rio­re. Il Va­ti­ca­no in­te­gra nel­la sua vi­sio­ne di Dio per­si­no la scien­za: mi ha mol­to col­pi­to la vi­si­ta al­la Pon­ti­fi­cia Ac­ca­de­mia del­le Scien­ze, do­ve una del­le do­man­de fon­da­men­ta­li non è se tut­to è sca­tu­ri­to dal Big Bang, ma che co­sa ci fosse pri­ma del­la Crea­zio­ne». Ha sco­per­to qual­co­sa di nuo­vo, di sor­pren- den­te, nel cor­so del­le sue esplo­ra­zio­ni? «Non co­no­sce­vo lo Zo­roa­stri­smo, a cui ora mi sen­to mol­to vi­ci­no. È una del­le filosofie più an­ti­che, e si ba­sa su tre prin­ci­pi fon­da­men­ta­li: fa­re buo­ni pen­sie­ri, di­re pa­ro­le buo­ne, com­pie­re buo­ne azio­ni. Non cre­do esi­sta mol­to di più». Mol­ti pen­sa­no che stia­mo vi­ven­do in un’e- ra apo­ca­lit­ti­ca, so­prat­tut­to con­si­de­ran­do i pos­si­bi­li ef­fet­ti del cam­bia­men­to cli­ma­ti- co: è d’ac­cor­do? «As­so­lu­ta­men­te no. Im­ma­gi­ni di es­se­re un uo­mo pre­i­sto­ri­co e di vi­ve­re per la pri­ma vol­ta un ter­re­mo­to, uno tsu­na­mi, un tor­na­do, un’esplo­sio­ne vul­ca­ni­ca. Se ci pen­sa, la no­stra espe­rien­za del mon­do è sem­pre sta­ta apo­ca­lit­ti­ca. Ci sia­mo sem­pre po­sti le stes­se do­man­de, e le ri­spo­ste che ci sia­mo da­ti non so­no mai sta­te co­sì di­ver­se tra lo­ro».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.