FORTISSIMAMENTE FOLLI

Vanity Fair (Italy) - - Vanitysocial -

o 50 an­ni, vi­vo da 27 con mio ma­ri­to, da 24 ho un fi­glio. E sono na­ta tre vol­te. La pri­ma vita è quel­la di bam­bi­na sem­pre sor­pre­sa dal­la vita, ado­le­scen­te tur­bo­len­ta. Poi mi spo­so, na­sce Emi­lia­no, mi am­ma­lo. E ini­zia la seconda vita. Ci met­to­no sei me­si a ca­pi­re che un tu­mo­re mi sta man­gian­do. La cu­ra co­min­cia, ma tar­di. Gua­ri­sco dal can­cro pe­rò mi am­ma­lo – sta­vol­ta per sem­pre – di Mor­bo di Ad­di­son. Esa­mi, sa­le di at­te­sa, ospe­da­li, men­tre mio fi­glio cre­sce e la vita mi scor­re da­van­ti. La ma­lat­tia cro­ni­ca è sub­do­la, il pen­sie­ro di non po­ter gua­ri­re è un tun­nel in cui cam­mi­ni al buio. Un gior­no, non so per qua­le gra­zia, mi sve­glio e di­co ba­sta, e mi in­ca­po­ni­sco a vi­ve­re fe­li­ce­men­te, a fa­re tut­to quel­lo che la ma­lat­tia mi im­pe­di­sce. Va­do in mon­ta­gna a pian­ge­re di gio­ia sul­le vet­te, pe­da­lo co­me una for­sen­na­ta, nuo­to (ma­lis­si­mo) in pi­sci­na, stu­dio in­gle­se, vi­si­to le mo­stre, fac­cio tea­tro, e la co­ri­sta in una blues band, e suo­no la chi­tar­ra con mio fi­glio. E in­tan­to mi pren­do cu­ra del­la mia fa­mi­glia, e di chi ha bi­so­gno.

H

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.