In amor vin­ce una bel­la vo­ce

Vanity Fair (Italy) - - Carpe Diem - EL­SA GIO­VI­NE

«Vis­si d’ar­te, vis­si d’amo­re…». L’aria for­se più ce­le­bre del­la puc­ci­nia­na To­sca sem­bra un sun­to del­la vi­ta di Ma­de­lyn Re­née, bo­sto­nia­na che vi­ve a Mi­la­no dal 1978: una vi­ta da so­pra­no sui pal­chi più bla­so­na­ti, due ma­tri­mo­ni, e nel mez­zo un lun­go amo­re con Lu­cia­no Pa­va­rot­ti. Che, quan­do lei lo la­sciò, scri­ve una sua bio­gra­fia, «mi­nac­ciò di get­tar­si dal­la fi­ne­stra». «Ma so­no scioc­chez­ze. Noi can­tan­ti li­ri­ci amia­mo la vi­ta», sor­ri­de lei. Non a ca­so il suo pro­get­to

no­ve arie in­ter­pre­ta­te in chia­ve jazz in­sie­me al sas­so­fo­ni­sta Ja­co­po Ja­co­pet­ti, si apre con la «E lu­ce­van le stelle». «Una fa­ti­ca: la li­ri­ca è sen­za mi­cro­fo­no, qui ho do­vu­to usar­lo. Ma ho scel­to Ja­co­po per­ché il suo sax è de­li­ca­to co­me la vo­ce».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.