Il poe­ta va su Twit­ter

Vanity Fair (Italy) - - Carpe Diem -

Si chia­ma Mar­wan, ha 37 an­ni, è di Ma­drid, fa il can­tan­te e scri­ve poe­sie: il suo ul­ti­mo li­bro, Tut­ti i miei fu­tu­ri so­no con te, ha ven­du­to, so­lo in Spa­gna, 45 mi­la co­pie. Un’enor­mi­tà. Sui so­cial, do­ve su Twit­ter ha 78 mi­la fol­lo­wer, è un pic­co­lo fe­no­me­no. «Scri­vo dal 1997, ma fi­no a ot­to an­ni fa non mi pren­de­vo sul se­rio. Poi ho co­min­cia­to a rac­co­glie­re i miei te­sti in un blog, e ho vi­sto che la gen­te che mi co­no­sce­va per la mu­si­ca ap­prez­za­va i miei ver­si. Co­sì è na­to il mio pri­mo li­bro». Non pen­sa che pub­bli­ca­re poe­sie sui so­cial le ba­na­liz­zi? «No. Per­ché l’im­por­tan­te è che sia­no bel­le».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.