E poi si ri­ve­de Mar­tha Stewart

Vanity Fair (Italy) - - Carpe Diem -

Con la quar­ta sta­gio­ne di Oran­ge is the New Black ri­tor­na la se­rie fem­mi­ni­le co­ra­le più bel­la, am­bien­ta­ta nel car­ce­re di Lit­ch­field. Pi­per, la pro­ta­go­ni­sta, è sem­pre più fuo­ri con­trol­lo, la ma­triar­ca Red vuo­le ri­con­qui­sta­re il po­te­re in cu­ci­na e la tran­sgen­der Sophia è in iso­la­men­to. Nel­le se­rie con svi­lup­po co­sì lun­go, la quar­ta sta­gio­ne di so­li­to è la mi­glio­re. C’è cu­rio­si­tà per un per­so­nag­gio ap­par­so nel fi­na­le del­la ter­za, Ju­dy King, con­dut­tri­ce Tv in cel­la per eva­sio­ne, che ri­cor­da il ca­so Mar­tha Stewart (la re­gi­na del bon ton tra il 2004 e il 2005 scon­tò 5 me­si per in­si­der tra­ding nel car­ce­re di Al­der­son, cui Lit­ch­field è ispirato). Dal 17 giu­gno su Net­flix e In­fi­ni­ty, dal 23 giu­gno su Pre­mium Sto­ries

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.