IL MIO PA­PÀ

Vanity Fair (Italy) - - #VanitySocial -

on ho pian­to, non una la­cri­ma: il mio era un do­lo­re mu­to, non riu­sci­va a usci­re. Ho ur­la­to, quel­lo sì, e se non mi aves­se­ro fre­na­to l’edu­ca­zio­ne e la ti­mi­dez­za avrei pic­chia­to l’in­fer­mie­ra che si rifiutava di aiu­tar­lo a non sof­fri­re più. Ho or­ga­niz­za­to il fu­ne­ra­le, rin­gra­zia­to tut­ti in chie­sa di per­so­na, stret­to ma­ni, ba­cia­to sco­no­sciu­ti, ab­brac­cia­to ami­ci e pa­ren­ti che non ve­de­vo da an­ni, ac­cu­di­to le ce­ne­ri e scrit­to bi­gliet­ti­ni. La co­sa più dif­fi­ci­le è sta­ta in­sca­to­la­re i suoi ve­sti­ti, met­te­re in or­di­ne le fo­to­gra­fie pie­ne di ri­cor­di, oc­cu­par­mi

N

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.