Ales­san­dro Ba­ric­co

ARCHIVO GE­NE­RAL DE INDIAS

Vanity Fair (Italy) - - Spy -

Na­tu­ral­men­te, dal­le In­die mi ar­ri­va­no spes­so di­ce­rie su fan­ta­sti­ci El­do­ra­do: quel­lo spet­ta­co­lo im­per­di­bi­le, una spiag­gia che nes­su­no co­no­sce, un vi­no che de­vo as­so­lu­ta­men­te pro­va­re... Mi pia­ce: io sto ad ascol­ta­re tut­to, e ar­chi­vio. Ogni tan­to, in ef­fet­ti, va­do e sco­pro mi­nie­re d’oro. Al­tre vol­te no. Un me­set­to fa mi ha scrit­to un edi­to­re che è un edi­to­re bra­vo: ti man­do in an­te­pri­ma un li­bro, mi di­ce­va, che fa­re­mo usci­re a set­tem­bre: ti va di leg­ger­lo? Poi, tan­to per far­mi re­spi­ra­re pro­fu­mo di El­do­ra­do, ag­giun­ge­va che il li­bro era di un’ame­ri­ca­na di 27 an­ni, il suo esor­dio: il suo edi­to­re ame­ri­ca­no se l’era as­si­cu­ra­to con un as­se­gno da 5 mi­lio­ni di dol­la­ri. Ti­to­lo: Le ra­gaz­ze. Lei si chia­ma Em­ma Cli­ne. Qual­che gior­no fa, l’edi­to­re che è un bra­vo edi­to­re mi ha chia­ma­to per far­mi no­ta­re che at­tual­men­te, ne­gli Sta­tes, il li­bro è se­con­do in clas­si­fi­ca, do­po Ste­phen King. Ma più che al­tro vo­le­va sa­pe­re se l’ave­vo let­to e co­sa ne pen­sa­vo. Sì, l’ho let­to, ho ri­spo­sto. E quel che pen­so te lo scri­vo, ho ag­giun­to. In­fat­ti ec­co­mi qua a far­lo. È una ti­pi­ca in­com­ben­za da Ar­chi­vi­sta, ri­spon­de­re.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.