DUE TORTE

Vanity Fair (Italy) - - Vanity Ci Mancherà/2 -

Quan­do l’ha vi­sta l’ul­ti­ma vol­ta a tea­tro, l’in­ver­no scor­so, ha det­to al­le sue guan­ce «for­za, è ora di ti­rar­vi più su che po­te­te». Vo­le­va sfo­de­ra­re il sor­ri­so più gran­de che ave­va, per ar­ri­va­re fi­no al pal­co e di­re: «Ciao An­na, so­no qui per te. Mi com­muo­vi, sei bra­vis­si­ma». Fran­ca Va­le­ri, 96 an­ni, non ce l’ha fat­ta a rag­giun­ge­re il ca­me­ri­no di An­na Marchesini, che quel­la se­ra al Tea­tro Ar­gen­ti­na di Ro­ma por­ta­va il suo Ci­ri­no e Ma­ril­da non si può fa­re. «C’era trop­pa gen­te, ma so che quel sor­ri­so le è ar­ri­va­to, e ha ri­cam­bia­to: il suo lo por­to sem­pre con me». Al te­le­fo­no, dal­la sua ca­sa sul la­go di Brac­cia­no, rac­con­ta: «Vi­vo la mor­te di An­na con pro­fon­da tri­stez­za. Una don­na co­sì pie­na di ener­gia me­ri­ta­va un de­sti­no più dol­ce. La ma­lat­tia l’ha mes­sa a du­ra pro­va, an­che se non si è mai fat­ta fer­ma­re». Fran­ca Va­le­ri in lei ve­de­va la pro­se­cu­zio­ne di sé. «Nei suoi sket­ch por­ta­va tea­tro, let­te­ra­tu­ra e sar­ca­smo. E co­me me ama­va scri­ve­re ciò che re­ci­ta­va». Es­se­re at­tri­ci co­mi­che, in Ita­lia, non è sem­pli­ce, ma en­tram­be «non po­te­va­mo re­si­ste­re all’istin­to dell’iro­nia, sia­mo na­te sa­ti­re. Ab­bia­mo la­vo­ra­to ac­can­to a uo­mi­ni im­por­tan­ti ma non sia­mo mai sta­te la lo­ro om­bra. La so­cie­tà si aspet­ta che la don­na fac­cia so­lo la ci­lie­gi­na sul­la tor­ta: noi ab­bia­mo pro­va­to a es­se­re due torte».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.