UO­MO, SEI «BROMO»?

Se sie­te ri­ma­sti ai me­tro­se­xual, so­no pas­sa­te ere geo­lo­gi­che: og­gi l’ul­ti­mo gri­do è l’ami­ci­zia, non am­bi­gua, tra gay ed ete­ro. Si­cu­ri che ser­vis­se una pa­ro­la?

Vanity Fair (Italy) - - Week - Di LU­CA VEN­TU­RA

Io e Mi­ke sia­mo mol­to si­mi­li: l’uni­ca dif­fe­ren­za è che io guar­do gli uo­mi­ni e lui guarda le don­ne», rac­con­ta il pro­ta­go­ni­sta di un rea­li­ty show ame­ri­ca­no par­lan­do del suo mi­glior ami­co in un re­cen­te ar­ti­co­lo del New York Ti­mes. Il pez­zo, in­ti­to­la­to «L’av­ven­to dell’ami­ci­zia Bro­mo­se­xual», ana­liz­za l’au­men­to dei so­da­li­zi (pu­ra­men­te pla­to­ni­ci) tra «bros», os­sia uo­mi­ni ete­ro­ses­sua­li, e «ho­mo­se­xual», ed è su­bi­to di­ven­ta­to uno dei più con­di­vi­si dai lettori del gior­na­le. Si trat­ta, spie­ga nel pez­zo Jar­la­th Gre­go­ry, au­to­re di un li­bro th­ril­ler i cui pro­ta­go­ni­sti prin­ci­pa­li so­no un ete­ro e un gay le­ga­ti da ami­ci­zia fra­ter­na, «di un ti­po di re­la­zio­ne che non sa­reb­be sta­to cre­di­bi­le a una va­sta au­dien­ce 10 an­ni fa». Me­ri­to, an­che, del cre­scen­te nu­me­ro di blog, film e show Tv do­ve que­sto ti­po di rap­por­to vie­ne rap­pre­sen­ta­to de­pu­ra­to di cer­ti cli­ché del pas­sa­to: uo­mi­ni ete­ro­ses­sua­li pe­ren­ne­men­te oc­cu­pa­ti a re­spin­ge­re le avan­ce di quel­li omo­ses­sua­li, e ca­ri­ca­tu­re di uo­mi­ni gay la cui uni­ca fun­zio­ne è in­se­gna­re agli ete­ro co­me ve­stir­si o ar­re­da­re la ca­sa. Un uten­te del si­to Red­dit si è pe­rò la­men­ta­to: «Qual è la dif­fe­ren­za ri­spet­to al­la nor­ma­le ami­ci­zia tra ra­gaz­zi qual­sia­si? Si trat­ta di un fe­no­me­no co­sì par­ti­co­la­re da ne­ces­si­ta­re l’uso di vo­ca­bo­lo a sé?». Il ter­mi­ne usa­to dal New York Ti­mes, pe­rò, è so­lo l’ul­ti­mo di una se­rie di neo­lo­gi­smi usa­ti og­gi per de­scri­ve­re cer­ti com­por­ta­men­ti che de­via­no dal­le idee clas­si­che (e spes­so ob­so­le­te) di ma­sco­li­ni­tà, che si trat­ti di ten­den­ze re­la­ti­ve al­la mo­da o al­la cu­ra del­la per­so­na, o di pre­fe­ren­ze ses­sua­li. Si­cu­ra­men­te, ave­te già sen­ti­to par­la­re dei me­tro­se­xual, ma lo sa­pe­va­te, per esem­pio, che Hu­gh Jack­man è con­si­de­ra­to il rap­pre­sen­tan­te di spic­co di una nuo­va ti­po­lo­gia di ma­schio? E non ci ri­fe­ria­mo all’uo­mo lu­po Wol­ve­ri­ne.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.