A ce­na con Bil­ly

Sia­mo sta­ti in Sve­zia, a ca­sa del co­los­so dell’ar­re­do, e ab­bia­mo sco­per­to co­me vi­vre­mo do­ma­ni. E poi ab­bia­mo man­gia­to be­ne

Vanity Fair (Italy) - - Carpe Diem - Di MADDALENA FOSSATI

a leg­gen­da nar­ra che quan­do ci so­no le con­ven­tion azien­da­li ad Äl­m­hult, nel­la Sve­zia me­ri­dio­na­le, do­ve ha aper­to il pri­mo ne­go­zio Ikea nel 1958, i ma­na­ger che ar­ri­va­no da tut­to il mon­do ven­go­no al­log­gia­ti anche nel­la residenza di Ing­var Kam­prad. Pro­prio per­ché gli ho­tel nel­la cit­ta­di­na di 15 mi­la abi­tan­ti so­no po­chi, il fon­da­to­re, og­gi 90en­ne, ospi­ta qual­cu­no anche da lui. E la mat­ti­na, men­tre gi­ri in pi­gia­ma un po’ as­son­na­to, ca­pi­ta pu­re che lo in­cro­ci con una taz­za di tè fra le ma­ni. Un aned­do­to che sve­la mol­to del­lo sti­le del­la ca­sa scan­di­na­va (chis­sà se c’è l’on­ni­pre­sen­te li­bre­ria Bil­ly), il cui no­me de­ri­va dal­le ini­zia­li del pro­prie­ta­rio

L

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.