AL­TRI AMI­CI BRA­SI­LIA­NI.

CO­SÌ VI­VE IN UN AM­BIEN­TE GIO­IO­SO E TRAN­QUIL­LO»

Vanity Fair (Italy) - - Vanity In Prima Linea -

in Bra­si­le fa­mo­so qua­si quan­to il ca­po del clan. «Es­se­re ami­co di Neymar è una pro­fes­sio­ne a tut­ti gli ef­fet­ti», rac­con­ta Sid­ney Ga­ram­bo­ne. Ognu­no ha un ruo­lo pre­ci­so nel­la sua vi­ta, per giu­sti­fi­ca­re la sua pre­sen­za fis­sa. Il più fe­de­le è sen­za dub­bio Jo­ta Amân­cio, 24 an­ni. Era­no al­la scuo­la di cal­cio in­sie­me al San­tos e si ri­tro­va­va­no la domenica sul­le pan­che del­la chie­sa evan­ge­li­ca. Jo­ta non ha avu­to suc­ces­so in cam­po, ma bril­la nel cir­co­lo di Neymar e ap­pa­re an­che nel­le fo­to di fa­mi­glia. Poi c’è Gil­mar Arau­jo (Gil Ce­bo­la), 28 an­ni, al suo fian­co da quan­do ne ave­va 14, che po­sta sui so­cial fo­to e vi­deo. Gli al­tri Toiss pro­teg­go­no la star dal pub­bli­co trop­po in­va­den­te. Nes­su­na fo­to che pos­sa in­tac­ca­re la sua im­ma­gi­ne de­ve fil­tra­re. Ai com­po­nen­ti del­la «boy band» bi­so­gna ag­giun­ge­re la fa­mi­glia: sua so­rel­la Ra­fael­la, di due an­ni più pic­co­la, i ge­ni­to­ri, suo fi­glio Da­vi Luc­ca, 6 an­ni, e Ca­ro­li­ne Dan­tas, la ma­dre del bam­bi­no. So­no se­pa­ra­ti ma, da ge­ni­to­re pre­mu­ro­so e mol­to oc­cu­pa­to, li ave­va fat­ti ve­ni­re già a Bar­cel­lo­na. Si so­no ri­tro­va­ti su­bi­to a Pa­ri­gi. La cor­te con­ta una ven­ti­na di mem­bri fis­si: non è una vil­la che ser­ve a Neymar, ma un pa­laz­zo. Neymar Sr, pa­dre e agen­te del gio­ca­to­re, si oc­cu­pa del­le ri­cer­che im­mo­bi­lia­ri. Ha fat­to in mo­do che si tro­vas­se quel che c’era di più lus­suo­so tra le agen­zie pa­ri­gi­ne. Zo­na geo­gra­fi­ca de­fi­ni­ta: din­tor­ni a ove­st del­la ca­pi­ta­le. Neymar ha scel­to Bou­gi­val. A 9 chi­lo­me­tri dal cen­tro di al­le­na­men­to Camp des Lo­ges e a 14 dal­lo sta­dio Par­co dei Prin­ci­pi, l’an­ti­co vil­lag­gio de­gli im­pres­sio­ni­sti è di­ven­ta­to pe­ri­fe­ria re­si­den­zia­le chic. Per 14.000 eu­ro al me­se, il gio­ca­to­re ha pre­so in af­fit­to 5.000 me­tri qua­dra­ti di giar­di­no e 1.000 di su­per­fi­cie abi­ta­bi­le: una ca­sa di de­si­gn su cin­que li­vel­li, con ascen­so­re, pi­sci­na in­ter­na e par­cheg­gio per l’Au­di e la Fer­ra­ri del pa­dro­ne di ca­sa. L’ar­re­da­men­to è sem­pli­ce. Sui mu­ri nien­te qua­dri, ma una fo­to gi­gan­te del gio­ca­to­re. Nel­la sa­la da pran­zo, Da­vi Luc­ca va sul­lo ska­te­board davanti ai coin­qui­li­ni di­ver­ti­ti. Si fa an­che fil­ma­re men­tre fa un gi­ro del giar­di­no in grop­pa a Po­ker, il gol­den re­trie­ver di Ney. Tut­to que­sto pic­co­lo mon­do vi­ve qui in per­fet­ta au­tar­chia. Al­le fe­ste pa­ri­gi­ne, Neymar pre­fe­ri­sce re­star­se­ne a man­gia­re davanti al­la te­le­vi­sio­ne, l’equi­va­len­te bra­si­lia­no di Ita­lia’s Got Ta­lent è il suo pro­gram­ma pre­fe­ri­to. Ado­ra an­che i vi­deo­gio­chi. Gli uo­mi­ni del­la se­cu­ri­ty in abi­to scu­ro pro­teg­go­no il suo Eden, all’in­ter­no del­la pro­prie­tà e al­le due usci­te, 24 ore su 24, 7 gior­ni su 7. Un trat­ta­men­to da ca­po di Sta­to. «Bou­gi­val è tem­po­ra­nea», di­co­no gli spe­cia­li­sti dell’im­mo­bi­lia­re che so­gna­no il clien­te. A O Ney (so­pran­no­me da­to­gli per as­so­nan­za con quel­lo di Pe­lé, O Rei) pia­ce­reb­be tra­sfe­rir­si a Neuil­ly. «La cit­ta­di­na nel­la Hau­ts-de-Sei­ne of­fre mol­ti van­tag­gi. Nel­le vi­ci­nan­ze ci so­no le mi­glio­ri scuo­le pri­va­te per suo fi­glio e ri­sto­ran­ti mol­to ap­prez­za­ti dai suoi ami­ci». Ma i po­sti che po­treb­be­ro an­dar be­ne si con­ta­no sul­le di­ta di una ma­no. Neymar Sr ha ri­co­min­cia­to le vi­si­te. Si di­ce che suo fi­glio non ab­bia fret­ta (una fra­se a cui è dif­fi­ci­le cre­de­re) ma che gli pia­ce­reb­be tro­va­re qual­co­sa nei quar­tie­ri ele­gan­ti di Saint-Ja­mes e del cen­tro di Neuil­ly. Il suo bud­get è all’al­tez­za: tra i 10 e i 20 mi­lio­ni di eu­ro. Una vol­ta, il luo­go ospi­ta­va il du­ca di Wind­sor, Edoar­do, che per amo­re di Wal­lis Simpson ri­nun­ciò al tro­no d’In­ghil­ter­ra. Ana­lo­gia per­fet­ta per il prin­ci­pe di Pa­ri­gi, che ha ap­pe­na ab­di­ca­to a Bar­cel­lo­na. (tra­du­zio­ne di Va­len­ti­na Mai­nel­li)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.