Ri­spet­to am­bien­ta­le, tu­te­la del­la sa­lu­te ani­ma­le quel­la uma­na.

Viaggi del gusto - - Novità Le -

ol­tre che Il pro­li­fe­ra­re di que­ste ten­den­ze ha fat­to sì che tut­to il mon­do ali­men­ta­re co­min­cias­se a ve­ni­re in­con­tro al­le esi­gen­ze dei con­su­ma­to­ri ve­ge­ta­ria­ni/ve­ga­ni. Al­tro fe­no­me­no ul­ti­ma­men­te dif­fu­so­si è quel­lo del­la fron­teg­gia­ta dal pro­li­fe­ra­re di ci­bi Que­sta pa­to­lo­gia af­flig­ge og­gi 1 per­so­na su 100 sia in Ita­lia che nel mon­do; so­no 85 mi­la ogni an­no i ca­si dia­gno­sti­ca­ti so­lo sul ter­ri­to­rio na­zio­na­le. Nel cor­so de­gli ul­ti­mi an­ni per for­tu­na si so­no fat­ti gran­di pas­si in avan­ti: dal 2005 c’è una leg­ge che tu­te­la i ce­lia­ci ga­ran­ten­do­gli un pa­sto ad hoc nel­le men­se pub­bli­che, gli ali­men­ti sen­za glu­ti­ne ero­ga­bi­li so­no ar­ri­va­ti a 1736 (con­tro i 281 del 2001), so­no ben 1200 le strut­tu­re ita­lia­ne (tra cui al­ber­ghi, ri­sto­ran­ti, ge­la­te­rie) in cui si può an­da­re sen­za cor­re­re ri­schi. C’è an­co­ra tan­ta stra­da da fa­re ma il cam­mi­no in­tra­pre­so sem­bra es­se­re quel­lo giu­sto e vuo­le da­re il suo con­tri­bu­to. Da og­gi an­che Ita­lo in­fat­ti si ado­pe­ra per ri­spon­de­re al­le ri­chie­ste dei suoi viag­gia­to­ri, met­ten­do

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.