Ce­no­ni di fi­ne an­no al sa­po­re di ma­re

Viaggi del gusto - - Cibo&territorio -

Og­gi, un po’ per scel­ta un po’ per ne­ces­si­tà, le prio­ri­tà di cop­pie e fa­mi­glie sem­bra­no al­tre.E for­se so­lo in oc­ca­sio­ne del­le fe­sti­vi­tà di Na­ta­le e fi­ne an­no, quan­do si sa che all’ap­pun­ta­men­to da­van­ti al de­sco si pre­sen­te­ran­no in tan­ti, tor­na la vo­glia di da­re un po’ più di at­ten­zio­ne a quel­lo che si an­drà a ser­vi­re nei piat­ti. Il pro­ble­ma, a quel pun­to, è che for­se non c’è più tem­po per una pre­pa­ra­zio­ne ac­cu­ra­ta. Co­me fa­re?

Un me­nù per le fe­ste non è spe­cia­le sen­za cro­sta­cei, mol­lu­schi e pe­sci pre­gia­ti, a tran­ci o a fi­let­ti. Più la va­rie­tà del ma­re è as­sor­ti­ta – e le ri­cet­te di pe­sce so­no quel­le clas­si­che – più la tra­di­zio­ne è ri­spet­ta­ta e si può tra­man­da­re ai gio­va­ni cuo­chi di do­ma­ni. Con la cu­ci­na ma­ri­na­ra l’at­mo­sfe­ra del­le fe­ste ha un sa­po­re tut­to par­ti­co­la­re, che re­sta in­va­ria­to nel tem­po

Il por­to die­tro l’an­go­lo

Be’, qui, ec­co che rien­tra­no in gio­co le co­mo­di­tà dei tem­pi mo­der­ni. Quel­le che ci con­sen­to­no di ave­re qual­cu­no che pen­sa a sce­glie­re le ma­te­rie pri­me al po­sto no­stro. E di po­ter stu­pi­re gli ospi­ti del 25 di­cem­bre o di Ca­po­dan­no con cro­sta­cei ri­cer­ca­ti, co­me lo scam­po del­la Por­cu­pi­ne Bank, o il gam­be­ro ros­so dell’Atlan­ti­co, sen­za aver per­so trop­po tem­po al­la cac­cia de­gli in­gre­dien­ti giu­sti.In­som­ma,cu­ci­na­re piat­ti da ve­ri chef co­me le tro­fie al ne­ro di sep­pia e sal­mo­ne, non è so­lo an­co­ra pos­si­bi­le, ma può es­se­re in­cre­di­bil­men­te sem­pli­ce e ve­lo­ce. Me­ri­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.