Sto­rie. Ba­rat­ti & Mi­la­no

Che ha fat­to sto­ria

Viaggi del gusto - - Sommario - Di Ol­ga Car­li­ni

Il più an­ti­co caf­fè di To­ri­no ama­to da ar­ti­sti, no­bi­li, poe­ti. Una sa­ga di dol­cez­za dal 1858

È il 1858. Due gio­va­ni im­pren­di­to­ri ar­ri­va­ti nel­la cit­tà sa­bau­da dal­la pro­vin­cia epo­re­die­se in cer­ca di for­tu­na, Fer­di­nan­do Ba­rat­ti e Edoar­do Mi­la­no, de­ci­do­no di apri­re una con­fet­te­ria-li­quo­re­ria in Via Do­ra­gros­sa. Per im­pa­ra­re nuo­ve ri­cet­te e ac­qui­sta­re mac­chi­na­ri all’avan­guar­dia, Edoar­do Mi­la­no si tra­sfe­ri­sce per un cer­to pe­rio­do an­che a Pa­ri­gi, do­po es­ser­si fi­dan­za­to con una si­gno­ri­na vir­tuo­sa che gli por­ta una do­te co­spi­cua e lo as­se­con­da nel suo la­vo­ro. L’in­tra­pren­den­za c’è e an­che il suc­ces­so ar­ri­va im­me­dia­to, tan­to da por­tar­li nel gi­ro di po­chi an­ni ad apri­re un nuo­vo lo­ca­le nell’ele­gan­te con­te­sto del­la da po­co inau­gu­ra­ta Gal­le­ria dell’In­du­stria Su­bal­pi­na. È il 1875, e vie­ne co­sì get­ta­to il se­me di quel­la che di­ven­te­rà una del­le caf­fet­te­rie sto­ri­che più no­te e ama­te di To­ri­no, che por­ta an­co­ra og­gi il no­me dei suoi due lun­gi­mi­ran­ti fon­da­to­ri: Ba­rat­ti & Mi­la­no.

“Cioc­co­la­tie­ri e con­fet­tie­ri in Ita­lia dal 1858”. Po­che pa­ro­le che rac­con­ta­no un’epo­pea di pia­ce­re, ri­cer­ca e cul­tu­ra, nel cuo­re di To­ri­no. Da ol­tre 150 an­ni, ai ta­vo­li dell’ele­gan­te caf­fè dal­le at­mo­sfe­re Liberty si sie­do­no ar­ti­sti e let­te­ra­ti, ten­ta­ti, og­gi co­me ie­ri, da una pro­du­zio­ne dol­cia­ria di gran clas­se

In que­ste pa­gi­ne in­ter­ni ed ester­ni del Caf­fè Sto­ri­co Ba­rat­ti & Mi­la­no nel­la Gal­le­ria Su­bal­pi­na di Piaz­za Ca­stel­lo a To­ri­no, e una pub­bli­ci­tà d'epo­ca

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.