Si­ci­lia. I sa­po­ri dell'Etna

Viaggi del gusto - - Sommario - Di Fran­ce­sca Cian­cio

Pi­stac­chi, mie­le, vi­no: il ter­re­no la­vi­co dell'Etna è un gia­ci­men­to di in­con­fon­di­bi­li chic­che go­lo­se

I pi­stac­chi, il mie­le, il vi­no... so­no so­lo tre dei pro­dot­ti più no­ti che dal ter­re­no la­vi­co del co­los­so fu­man­te che do­mi­na la Si­ci­lia trag­go­no quel nu­tri­men­to spe­cia­le che do­na lo­ro un aro­ma e un gu­sto im­pos­si­bi­li da re­pli­ca­re al­tro­ve. Co­me è im­pos­si­bi­le re­pli­ca­re l’in­con­tro di ne­ve e fuo­co che se­gna l’in­ver­no da que­ste par­ti

Pas­sa­re dal­la ne­ve al ma­re. Par­ten­do con gli sci e rin­fran­can­do­si, per la di­sce­sa, in qual­che ri­sto­ran­te sul­la spiag­gia. È pos­si­bi­le in po­chi po­sti al mon­do. Uno è in Ita­lia ed è l’Etna. Il vul­ca­no at­ti­vo più al­to in Eu­ro­pa – 3330 me­tri – in in­ver­no sem­bra in­fat­ti ri­po­sa­re sot­to una mon­ta­gna di ne­ve. Sem­bra, ap­pun­to: la sua at­ti­vi­tà mag­ma­ti­ca in real­tà non co­no­sce so­sta. E non è det­to che, scian­do e guar­dan­do il ma­re, non ca­pi­ti an­che di in­con­tra­re il fuo­co. Una con­di­zio­ne che ha por­ta­to il vul­ca­no nel­la li­sta dei si­ti na­tu­ra­li del Pa­tri­mo­nio dell’Uma­ni­tà dell’Une­sco due an­ni fa. Ma Etna vuol di­re an­che co­mu­ni­tà – rien­tra­no nel Par­co ven­ti co­mu­ni – cre­sciu­ta su una ter­ra stra­ri­pan­te di fer­ti­li­tà. E non stu­pi­sce quin­di che, ie­ri co­me og­gi, l’agri­col­tu­ra sia al cen­tro dell’eco­no­mia del po­sto. Ca­sta­gne­ti, pi­stac­chie­ti, oli­ve­ti – con la No­cel­la­ra dell’Etna – e so­prat­tut­to vi­gne­ti na­sco­no da una ter­ra por­ta­ta na­tu­ral­men­te al bio­lo­gi­co, ric­ca di mi­ne­ra­li, e dan­no vi­ta a frut­ti più sa­po­ri­ti del so­li­to e spes­so en­de­mi­ci. Ba­sti pen­sa­re al­le me­le Co­la, Ge­la­to e Co­la-Ge­la­to pic­co­le, gial­le e fra­gran­ti, o al­le pe­re au­tun­na­li co­me la Uc­ciar­do­na o la Spi­nel­la. In que­sta fu­ci­na di bio­di­ver­si­tà il vi­no ha ti­ra­to la vo­la­ta, fa­cen­do del vul­ca­no, uno dei luo­ghi più tren­dy d’Eu­ro­pa.

In aper­tu­ra, l'Etna fu­man­te e in­ne­va­to. Qui i ce­le­bri pi­stac­chi di Bron­te e i ter­re­ni vi­ta­ti del vul­ca­no

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.