Non i so­li­ti iti­ne­ra­ri

Viaggi del gusto - - Inviaggio -

La pa­ro­la d’or­di­ne a Col­let­ta è re­lax. Ma per chi ama le scoperte, ba­sta ri­pren­de­re la mac­chi­na e rag­giun­ge­re una ri­vie­ra che ha mol­to da of­fri­re: ma­re, cer­ta­men­te, ma so­prat­tut­to cit­ta­di­ne dal’in­dub­bio fa­sci­no. Co­me Al­ben­ga, con il suo cen­tro sto­ri­co che è un pic­co­lo gio­iel­lo e le sue tor­ri che ga­reg­gia­no in al­tez­za at­tor­no al­la cat­te­dra­le di San Michele. Da qui, il bel lun­go­ma­re Co­lom­bo si rag­giun­ge con una pas­seg­gia­ta lun­go Via Mar­ti­ri del­la Li­ber­tà, con le sue vil­le Liberty. Cen­tri at­traen­ti so­no an­che Loa­no e Pie­tra Li­gu­re, ma con­vie­ne fa­re un pic­co­lo sfor­zo e rag­giun­ge­re Fi­na­le Li­gu­re: gu­sta­re un ape­ri­ti­vo o ce­na­re nel­la fra­zio­ne Fi­nal­bor­go non ha prez­zo. At­tor­nia­to da in­tat­te mu­ra quat­tro­cen­te­sche, il pae­se si vi­si­ta a pie­di, tra piaz­ze, ar­chi e stra­de che par­la­no di si­gno­ri­li­tà. Quan­do si pen­sa di aver vi­sto tut­to, ec­co l’ul­ti­ma sor­pre­sa: la ba­si­li­ca col­le­gia­ta di San Bia­gio, del XVII se­co­lo su im­pian­to tre­cen­te­sco. Gli in­ter­ni ba­roc­chi la­scia­no sen­za fia­to: stuc­chi, de­co­ra­zio­ni, in­tar­si, non c’è un cen­ti­me­tro del­la chie­sa che non sia fi­ne­men­te la­vo­ra­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.