Tex­tu­re Competition

Ca­ke De­si­gn Italian Fe­sti­val - Ro­ma

VOGUE Sposa - - EVENTI -

31 mag­gio/2 giu­gno 2014

Bar­ba­ra Cec­co­ni è una bel­la si­gno­ra bru­na, che vi­ve a Ge­no­va con la fa­mi­glia, e ha un’inf­ni­ta pas­sio­ne per i dol­ci. “Ado­ro pre­pa­ra­re torte fn da pic­co­la! E da­to che amo fa­re le cose fno in fon­do, lo step suc­ces­si­vo di una buo­na tor­ta è una bel­la tor­ta, e co­sì... ec­co­mi qui! In real­tà non ho mai se­gui­to un cor­so, cer­co di ri­pro­dur­re ciò che mi pia­ce con la pa­sta di zuc­che­ro. Ci vuo­le un po’ di pra­ti­ci­tà, ma gli stru­men­ti aiu­ta­no!”.

Qual è sta­ta l’ispi­ra­zio­ne per la tua tor­ta? “Il te­ma era­no le tex­tu­re e co­sì ho pen­sa­to di crea­re un abito ve­ro e pro­prio, monospalla. Ogni pia­no rap­pre­sen­ta una ‘se­zio­ne’ del ve­sti­to. C’è il cor­pet­to, ci so­no i

pas­san­ti, i de­co­ri, il bou­quet e il ‘so­me­thing blue’... ho vo­lu­to ‘co­strui­re’ qual­co­sa di uni­co, an­che per esor­ciz­za­re la mia tor­ta di noz­ze, che è sta­to un clamoroso er­ro­re!”.

In che sen­so? “Ave­vo de­ci­so per una mul­ti­pia­no, bianca, con fo­ri fre­schi gialli come il mio bou­quet. Eb­be­ne, al mo­men­to del ta­glio ne è ar­ri­va­ta una bei­ge, con le noccioline e un ca­ke topper mai scel­to! Avrei vo­lu­to scom­pa­ri­re. La spie­ga­zio­ne era ba­na­le...

il pa­stic­cie­re si era am­ma­la­to e co­sì ci è sta­ta fat­ta que­sta sen­za nes­sun pre­av­vi­so! Se po­tes­si tor­na­re in­die­tro la vor­rei enor­me, can­di­da e con del­le rose ros­se. An­che per­ché nel­le mie wed­ding ca­ke c’è sem­pre un se­gno di­stin­ti­vo, un tocco di colore, un bot­to­ne, per­ché mi pia­ce pen­sa­re che la spo­sa lo con­ser­vi per sem­pre o lo do­ni a una per­so­na spe­cia­le”.

Quin­di per te cos’è la tor­ta di noz­ze? “È il pre­mio fna­le per gli ospiti, è per que­sto che la amo! Sta lì al cen­tro del­la sa­la, ad aspet­ta­re di de­li­zia­re le per­so­ne a noi più ca­re”.

Il tuo pros­si­mo obiet­ti­vo? “Riu­sci­re a fa­re del­le torte ‘ve­re’ al­tret­tan­to bel­le”.

A chi de­di­chi la tua vit­to­ria? “A Ca­mil­la e a Gian­lu­ca, i miei fgli e i miei fan nu­me­ro uno!”.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.