Jewel Competition

Ca­ke De­si­gn Italian Fe­sti­val - Mi­la­no

VOGUE Sposa - - EVENTI - 3/5 ottobre 2014

Ste­fa­nie Ga­buyo e An­to­nio Flo­res Mon­ta­no so­no due amici con la pas­sio­ne co­mu­ne per il ca­ke de­si­gn. Ste­fa­nie vie­ne dal­le Fi­lip­pi­ne e fre­quen­ta la fa­col­tà di chi­mi­ca far­ma­ceu­ti­ca, An­to­nio vie­ne dal Mes­si­co e stu­dia li­ri­ca. In­sie­me han­no crea­to una tor­ta-gio­iel­lo che è un trion­fo di oro, bron­zo, argento, una piog­gia di cri­stal­li e un con­cet­to di noz­ze... a tut­to ton­do! “Non è sem­pre fa­ci­le con­ci­lia­re le idee quan­do si la­vo­ra in due”, ci dice Ste­fa­nie, “l’im­por­tan­te è co­mun­que riu­sci­re a di­vi­der­si i com­pi­ti. Que­sta vol­ta, io mi so­no oc­cu­pa­ta del­la par­te dei co­lo­ri, An­to­nio ha pen­sa­to al­la crea­ti­vi­tà. Quan­do ab­bia­mo visto che il te­ma del­la competition era­no i gio­iel­li non mi è sem­bra­to ve­ro, è sta­to bel­lis­si­mo la­vo­ra­re con le nuan­ce me­tal­li­che e ri­pro­dur­re qual­co­sa di pre­zio­so!”.

La vo­stra non è la clas­si­ca wed­ding ca­ke... a co­sa vi sie­te ispi­ra­ti? “Vo­le­va­mo ri­chia­ma­re ogni ele­men­to del matrimonio”, con­ti­nua An­to­nio. “La ba­se ri­cor­da il vo­lu­me de­gli abi­ti prin­ci­pe­schi e la for­ma è quel­la di un pa­laz­zo da fa­vo­la; il bianco rap­pre­sen­ta la pu­rez­za as­so­cia­ta al­la pre­zio­si­tà dei me­tal­li (e dei sentimenti) e al­la lu­mi­no­si­tà dei cri­stal­li, che è la lu­ce di gio­ia de­gli spo­si. Per­ché la wed­ding ca­ke de­ve es­se­re un idea­le riassunto del con­cet­to del­le noz­ze! Per esem­pio, per me, che so­no un ap­pas­sio­na­to di mo­del­ling, vor­rei una ve­ra rap­pre­sen­ta­zio­ne del matrimonio con un pic­co­lo castello, la chie­sa con le co­lom­be e gli spo­si, il tut­to far­ci­to con una cre­ma allo champagne, la mia pre­fe­ri­ta”.

E tu, Ste­fa­nie? “Io in­ve­ce ne vor­rei una mul­ti­stra­to con tan­tis­si­mi li­sian­thus in pa­sta di zuc­che­ro di ogni colore per uni­re la de­li­ca­tez­za dei fo­ri e l’al­le­gria di tan­te nuan­ce di­ver­se”. “Ov­via­men­te sen­za tra­scu­ra­re il sa­po­re!” ,fan­no co­ro, “ag­giun­gen­do un po’ del­le tra­di­zio­ni dei no­stri pae­si al­la bon­tà del­le torte ita­lia­ne”.

E i pros­si­mi passi? “Per me”, dice Ste­fa­nie, “una sf­da al­la gra­vi­tà con le torte ‘stor­te’”. “Per me”, dice An­to­nio, “la mi­nia­tu­ra di un tea­tro, per con­ci­lia­re le mie pas­sio­ni!”.

Sul ‘po­dio’, Ste­fa­nie Ga­buyo

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.