Dal so­gno in poi

VOGUE Sposa - - IN AUTUNNO -

Sa­rà che lei in mez­zo agli abi­ti da spo­sa è pra­ti­ca­men­te cre­sciu­ta, sa­rà che l’amo­re per il bel­lo e per l’ele­gan­za rap­pre­sen­ta­no il se­gno di tut­to il suo mon­do e del suo mo­do di de­cli­na­re il sì, ma Ales­san­dra Ri­nau­do è sen­za dub­bio una del­le sti­li­ste più ap­prez­za­te del mo­men­to. Do­po la se­con­da sta­gio­ne de (in on­da su Real Ti­me), in cui ha ac­com­pa­gna­to le spo­se di tut­ta Ita­lia nel­la scel­ta dell’abi­to per­fet­to, e l’usci­ta del suo li­bro omo­ni­mo (Gri­bau­do), l’ab­bia­mo in­con­tra­ta per far­ci rac­con­ta­re co­me si di­ven­ta una ve­ra e pro­pria ico­na di ele­gan­za. Co­me è na­ta la sua pas­sio­ne? So­no fi­glia d’ar­te, per­ché mia non­na era una sar­ta da spo­sa e i miei ge­ni­to­ri ave­va­no un ate­lier: ho re­spi­ra­to fin da bam­bi­na l’amo­re per la moda e per i tes­su­ti, la pas­sio­ne per l’ar­mo­nia e l’at­ten­zio­ne per ogni det­ta­glio. L’espe­rien­za in tv ha cam­bia­to la sua idea del sì? No, la mia idea del ma­tri­mo­nio og­gi è la stes­sa di quan­do ave­vo vent’an­ni: dal pun­to di vi­sta emo­zio­na­le l’abi­to de­ve ri­spec­chia­re i de­si­de­ri del­la spo­sa, ri­spet­tan­do­ne la per­so­na­li­tà; sti­li­sti­ca­men­te de­ve es­se­re una pro­po­sta crea­ti­va, ma sem­pre en­tro i ca­no­ni di ele­gan­za e im­por­tan­za del mo­men­to. Di ba­se, nel­le mie crea­zio­ni cer­co sem­pre di man­te­ne­re un fon­do di clas­si­ci­tà. Il se­gre­to per sce­glie­re l’abi­to per­fet­to? Bi­so­gna pri­ma di tut­to guar­dar­si den­tro e ca­pi­re co­sa si vuo­le. La par­te emo­zio­na­le di una scel­ta è fon­da­men­ta­le e quin­di è im­por­tan­te fi­dar­si e af­fi­dar­si a uno staff qua­li­fi­ca­to che sap­pia gui­da­re i pro­pri de­si­de­ri e tra­sfor­mar­li in real­tà. Le ten­den­ze top per il 2016? È in­tra­mon­ta­bi­le il ro­man­ti­ci­smo, che va di pa­ri pas­so con un con­cet­to for­te di sen­sua­li­tà. Un ac­ces­so­rio in­di­spen­sa­bi­le? Amo gli ac­ces­so­ri sui ca­pel­li: per esem­pio un gio­iel­lo per un abi­to pre­zio­so o un fio­re per un mo­del­lo più bu­co­li­co. Che co­sa evi­ta­re? L’ec­ces­so in ogni sen­so. A chi so­no de­di­ca­te le sue col­le­zio­ni? Cer­chia­mo di an­da­re in­con­tro ai so­gni di tut­te le spo­se: Ni­co­le è la col­le­zio­ne più gla­mour e so­fi­sti­ca­ta; Co­let ha l’ani­mo bu­co­li­co con toc­chi di co­lo­re; Jo­lies rap­pre­sen­ta un con­cept in­ter­na­zio­na­le pre­di­li­gen­do ta­gli mo­der­ni e di de­si­gn; Au­ro­ra por­ta in sce­na un ro­man­ti­ci­smo nuo­vo e de­ci­sa­men­te fre­sco; Ro­man­ce è na­ta per es­se­re pre­zio­sa ed è de­di­ca­ta a chi de­si­de­ra l’abi­to da prin­ci­pes­sa;Ales­san­dra Ri­nau­do è la li­nea cou­tu­re, che sce­glie tes­su­ti im­por­tan­ti e li­nee di ten­den­za, con par­ti­co­la­re at­ten­zio­ne al­la leg­ge­rez­za. No­vi­tà in can­tie­re? La pros­si­ma sta­gio­ne si apre all’in­se­gna dell’ot­ti­mi­smo per il mer­ca­to este­ro: il mo­do ita­lia­no di fa­re moda pia­ce sem­pre di più! Inol­tre stia­mo per inau­gu­ra­re un nuo­vo re­par­to del fa­shion sto­re in via­le Bea­tri­ce D’Este a Mi­la­no.

ales­san­dRa Ri­naU­do BRi­dal Col­leC­tion Oria­na Pic­ce­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.