Il fat­to­re uma­no

laRegione - Ticino 7 - - Sommario - di Gian­car­lo For­na­sier

Che i sol­di ab­bia­no tol­to pu­rez­za e sa­no ago­ni­smo a mol­te di­sci­pli­ne spor­ti­ve è ri­sa­pu­to. Gli sport mo­to­ri­sti­ci non ne sono sta­ti im­mu­ni, so­prat­tut­to là do­ve la vi­si­bi­li­tà me­dia­ti­ca ha po­sto­pi­lo­ti e co­strut­to­ri al cen­tro di enor­mi in­te­res­si. Un di­stin­guo ne­ces­sa­rio perché, ana­lo­ga­men­te a quan­to ac­ca­de nel cal­cio, an­che nell’ au­to­mo­bi­li­smo spor­ti­vo ca­te­go­rie e se­rie mi­no­ri non si con­ta­no, ed è in que­ste ga­re che il più del­le vol­te si as­si­ste al­le sfi­de più av­vin­cen­ti. Clay Re­gaz­zo­ni, di cui ri­cor­dia­mo la scom­par­sa av­ve­nu­ta nel 2006, ave­va com­pre­so che il« fat­to­re uma­no» nel­le cor­se, di­fron­te al­la cre­scen­te in­for­ma­tiz­za­zio­ne, era un ca­pi­ta­le da di­fen­de­re. E cer­to po­te­va ap­pa­ri­re qua­si ana­cro­ni­sti­co quan­do so­ste­ne­va l’uso dei cam­bi ma­nua­li o l’ob­bli­go di uti­liz­za­re un tre­no di gom­me per tut­ta la ga­ra (pic­co­li truc­chi per ga­ran­ti­re uno spet­ta­co­lo di­gni­to­so). Og­gi un ra­gaz­zo di 17 an­ni può gui­da­re una mo­der­na F 1 e sa­li­re sul po­dio. Ne­gli an­ni Ses­san­ta e Set­tan­ta do­ve­vi aver­ne al­me­no 22, perché la ga­vet­ta e la ma­tu­ri­tà ago­ni­sti­ca e tec­ni­ca era ne­ces­sa­rio co­struir­se­le in pi­sta, do­veil «fat­to­reu­ma­no» era fon­da­men­ta­le per vin­ce­re ed en­tra­re nel cuo­re della gen­te. Co­me è suc­ces­so a Clay, per esem­pio.

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland

© PressReader. All rights reserved.