Il pa­net­to­ne

laRegione - Ticino 7 - - Relax -

A leg­ge­re gli ingredienti sem­bra una scioc­chez­za, ma far­se­lo in ca­sa è impresa as­sai ar­dua. Sì, stia­mo par­lan­do pro­prio del pa­net­to­ne, dol­ce na­ta­li­zio ti­pi­co mi­la­ne­se che, a quan­to rac­con­ta­no i si­ti in­ter­na­zio­na­li in que­sti gior­ni, sta gua­da­gnan­do pun­ti ed esti­ma­to­ri in mol­ti pae­si eu­ro­pei e non solo. Il periodo in cui lo si con­su­ma è quel­lo che tra­di­zio­nal­men­te va dal­la fe­sta di sant’Am­bro­gio (7 dicembre) a san Bia­gio (3 feb­bra­io), con l’api­ce rap­pre­sen­ta­to dai gior­ni che van­no da Na­ta­le all’Epi­fa­nia du­ran­te i qua­li non man­ca mai sul­le ta­vo­le dei lom­bar­di, dei ti­ci­ne­si e di mol­tis­si­mi ita­lia­ni. Le ori­gi­ni sono av­vol­te nel­la leg­gen­da: c’è chi lo vuo­le ope­ra di un gio­va­ne ap­pren­di­sta pre­sti­nee in­na­mo­ra­to della fi­glia del suo prin­ci­pa­le; chi in­ve­ce frut­to della fan­ta­sia di uno dei cuo­chi di Lu­do­vi­co il Mo­ro, un cer­to To­ni, da cui l’espres­sio­ne «pan del To­ni», che por­ta all’at­tua­le de­no­mi­na­zio­ne. Co­mun­que sia, per far fron­te al­le at­tua­li ri­chie­ste di mas­sa, è pro­dot­to per lo più in­du­strial­men­te - tra­di­zio­na­le, sen­za, uvet­te, sen­za can­di­ti, ri­co­per­to di cioc­co­la­to ecc. – an­che se sono mol­te le pa­stic­ce­rie ar­ti­gia­na­li che lo espon­go­no sui lo­ro ban­chi pri­ma di Na­ta­le. Per con­clu­de­re, il mi­glio­re pa­net­to­ne che il sot­to­scrit­to ab­bia as­sag­gia­to in vi­ta sua è ti­ci­ne­se, pro­dot­to da una no­ta pa­stic­ce­ria del So­pra­ce­ne­ri. Qua­li­tà sviz­ze­ra per un dol­ce tut­to me­ne­ghi­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland

© PressReader. All rights reserved.