Sba­glian­do s’im­pa­ra

laRegione - - Sport -

Fri­bor­go – Il gio­va­ne Mi­sha Moor il pri­mo cambio sta­gio­na­le non se lo scor­de­rà co­sì fa­cil­men­te. Il ven­ten­ne di­fen­so­re per­de di vi­sta By­kov e lo scal­tro cen­tro bur­gun­do può co­sì rea­liz­za­re la prima re­te. Un er­ro­re do­vu­to si­cu­ra­men­te an­che all’emo­zio­ne di un ra­gaz­zo che ha l’Am­brì nel cuo­re. Ma è pro­prio gra­zie a cer­te espe­rien­ze non cer­to gra­de­vo­li che si cre­sce e si mi­glio­ra. In­fat­ti lo svi­lup­po di un ra­gaz­zo è un pro­ces­so con­ti­nuo e il coa­ch Lu­ca Ce­re­da lo sa be­ne. Non per nul­la il tec­ni­co di Se­men­ti­na fa la scel­ta giu­sta e, sen­za cam­bia­re di una vir­go­la il suo pia­no di bat­ta­glia, con­ti­nua a schie­ra­re re­go­lar­men­te (tran­ne nel fi­na­le) il nu­me­ro 21. E Moor ri­pa­ga la fi­du­cia, sfo­de­ran­do per il re­sto un’ot­ti­ma pre­sta­zio­ne, il cui api­ce ar­ri­va al 22’, quan­do il ti­ci­ne­se bloc­ca bril­lan­te­men­te Neuen­sch­wan­der e Fri­tsche in una pe­ri­co­lo­sa si­tua­zio­ne di 2 con­tro 1. M.M.

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland

© PressReader. All rights reserved.