‘So­no stato si­cu­ra­men­te im­pru­den­te’ Mau­det in im­ba­raz­zo per un viag­gio

laRegione - - Svizzera -

Pier­re Mau­det ha am­mes­so di non aver pa­ga­to di ta­sca pro­pria il viag­gio ad Abu Dha­bi nel no­vem­bre 2015. La fat­tu­ra è sta­ta sal­da­ta da un im­pren­di­to­re li­ba­ne­se, che fun­ge­va da con­tat­to in lo­co dell’or­ga­niz­za­to­re del viag­gio. “So­no stato si­cu­ra­men­te im­pru­den­te”, am­met­te il con­si­glie­re di Stato gi­ne­vri­no in un’in­ter­vi­sta a va­ri gior­na­li. Il pac­chet­to (vo­lo, al­ber­go, po­sti per il Gran Pre­mio di For­mu­la 1) era pa­ga­to. Una pra­ti­ca che Mau­det giu­di­ca pro­ble­ma­ti­ca, vi­sto che “di prin­ci­pio fi­nan­zio sem­pre i miei spo­sta­men­ti pri­va­ti”. Do­po aver con­trol­la­to il prez­zo su un si­to di viag­gi, ha ver­sa­to la som­ma cor­ri­spon­den­te, va­le a di­re 4mi­la fran­chi, al­la Chie­sa pro­te­stan­te di Gi­ne­vra e al­la Chie­sa cat­to­li­ca. L’im­pren­di­to­re li­ba­ne­se è una co­no­scen­za di un ami­co di Mau­det, An­toi­ne Da­her, che ha or­ga­niz­za­to il viag­gio per una cer­chia di ami­ci. Mau­det ha as­si­cu­ra­to che non co­no­sce­va la per­so­na che ha pa­ga­to e che non c’è sta­ta al­cu­na con­tro­par­ti­ta. Lui e il di­ret­to­re del suo ga­bi­net­to so­no sot­to in­chie­sta. ATS

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland

© PressReader. All rights reserved.