Mes­sa del Pa­pa a Bo­go­tà con ol­tre un mi­lio­ne di fe­de­li: "Ba­sta di­vi­sio­ni e se­te di ven­det­ta"

La Gente d'Italia - - DA PRIMA PAGINA -

Un mi­lio­ne e tre­cen­to­mi­la fe­de­li han­no par­te­ci­pa­to al­la mes­sa all'aper­to di Pa­pa Fran­ce­sco nel par­co Si­mon Bo­li­var di Bo­go­tà, se­con­do fon­ti lo­ca­li. Nel­la sua prima gior­na­ta co­lom­bia­na Fran­ce­sco ha in­con­tra­to il pre­si­den­te Juan Ma­nuel San­tos, pre­mio No­bel per la pa­ce per il re­cen­te ac­cor­do tra Go­ver­no e guer­ri­glie­ri del­le Farc che ha po­sto fi­ne a ol­tre mez­zo se­co­lo di vio­len­ze, ed ha ri­vol­to poi un di­scor­so al­le au­to­ri­tà, nel qua­le ha in­vi­ta­to il pae­se a evi­ta­re ven­det­te e ad af­fron­ta­re "le cau­se strut­tu­ra­li del­la po­ver­tà" al­la ba­se del­le pro­te­ste. Fran­ce­sco ha poi vi­si­ta­to la cat­te­dra­le.

Af­fac­cia­to al bal­co­ne, ha in­vi­ta­to i gio­va­ni ha in­se­gna­re al pae­se la ca­pa­ci­tà di per­do­na­re gli er­ro­ri com­mes­si da­gli al­tri.

In una den­sa me­di­ta­zio­ne ai cir­ca 130 ve­sco­vi co­lom­bia­ni, Jor­ge Ma­rio Ber­go­glio ha poi rac­co­man­da­to che la Chie­sa del pae­se, nel ri­spet­to del­le pro­prie dif­fe­ren­ze in­ter­ne ma pre­ser­van­do la pro­pria uni­tà, aiu­ti la Co­lom­bia nel pro­prio per­cor­so di pa­ce, fa­cen­do in par­ti­co­lar mo­do ap­pel­lo al­la ri­con­ci­lia­zio­ne che de­ve ma­tu­ra­re nei cuo­ri.

Con­clu­sa la mat­ti­na­ta, il Pon­te­fi­ce ha pran­za­to in nun­zia­tu­ra apo­sto­li­ca ed ha poi in­con­tra­to i ver­ti­ci dell'epi­sco­pa­to la­ti­no-ame­ri­ca­no. Le donne, ha det­to tra l'al­tro, "non pos­so­no es­se­re ri­dot­te a serve del no­stro re­cal­ci­tran­te cle­ri­ca­li­smo; es­se so­no, in­ve­ce, pro­ta­go­ni­ste nel­la Chie­sa la­ti­noa­me­ri­ca­na".

E la Chie­sa "non sta in Ame­ri­ca La­ti­na co­me se aves­se le va­li­ge in ma­no, pron­ta a par­ti­re dopo aver­la sac­cheg­gia­ta, co­me han­no fat­to tanti nel cor­so del tem­po". Il lai­ca­to cri­stia­no, da parte sua, può con­tri­bui­re "nei pro­ces­si di un au­ten­ti­co svi­lup­po uma­no, nel con­so­li­da­men­to del­la de­mo­cra­zia po­li­ti­ca e so­cia­le, nel su­pe­ra­men­to strut­tu­ra­le del­la po­ver­tà en­de­mi­ca, nel­la co­stru­zio­ne di una pro­spe­ri­tà in­clu­si­va fon­da­ta su ri­for­me du­ra­tu­re e ca­pa­ci di tu­te­la­re il be­ne so­cia­le, nel su­pe­ra­re le di­su­gua­glian­ze e sal­va­guar­da­re la sta­bi­li­tà, nel de­li­nea­re mo­del­li di svi­lup­po eco­no­mi­co so­ste­ni­bi­li che ri­spet­ti­no la na­tu­ra e il ve­ro fu­tu­ro dell'uo­mo che non si esau­ri­sce nel con­su­mi­smo il­li­mi­ta­to -, co­me pu­re nel ri­fiu­to del­la vio­len­za e nel­la di­fe­sa del­la pa­ce".

Nel po­me­rig­gio, il Pa­pa ha ce­le­bra­to mes­sa nel par­co Si­mon Bo­li­var. "An­che qui, co­me in al­tre par­ti del mon­do, ci so­no fit­te te­ne­bre che mi­nac­cia­no e di­strug­go­no la vi­ta", ha det­to il Pon­te­fi­ce: "Le te­ne­bre dell'in­giu­sti­zia e dell'ine­qui­tà so­cia­le; le te­ne­bre cor­rut­tri­ci de­gli in­te­res­si per­so­na­li o di grup­po, che con­su­ma­no in mo­do egoi­sta e sfre­na­to ciò che è de­sti­na­to al be­nes­se­re di tut­ti; le te­ne­bre del man­ca­to ri­spet­to per la vi­ta uma­na che mie­te quo­ti­dia­na­men­te l'esi­sten­za di tanti in­no­cen­ti, il cui san­gue gri­da al cie­lo; le te­ne­bre del­la se­te di ven­det­ta e di odio che mac­chia di san­gue uma­no le ma­ni di co­lo­ro che si fan­no giu­sti­zia da so­li; le te­ne­bre di co­lo­ro che si ren­do­no in­sen­si­bi­li di fron­te al do­lo­re di tan­te vit­ti­me". A con­clu­sio­ne del­la mes­sa, il Pa­pa ha in­con­tra­to una de­le­ga­zio­ne di ve­sco­vi ve­ne­zue­la­ni, giun­ti nel­la vi­ci­na Co­lom­bia, che "lo han­no in­for­ma­to sul­la acu­tiz­za­zio­ne del­la cri­si e la ra­di­ca­liz­za­zio­ne dell'at­teg­gia­men­to del Go­ver­no", han­no ri­fe­ri­to gli stes­si pre­su­li, gui­da­ti dal car­di­na­le di Ca­ra­cas Jor­ge Uro­sa, e "Fran­ce­sco ha sot­to­li­nea­to che se­gue con pre­oc­cu­pa­zio­ne gli even­ti in Ve­ne­zue­la". In se­ra­ta Fran­ce­sco si è re­ca­to a Vil­la­vi­cen­cio, do­ve, sul ter­re­no Ca­ta­ma, ha pre­sie­du­to una mes­sa di ri­con­ci­lia­zio­ne al­la qua­le han­no pre­so parte sia ex guer­ri­glie­ri che vit­ti­me del­le vio­len­ze, pro­ve­nien­ti dal­le va­ste re­gio­ni de­gli Lla­nos e dai vil­lag­gi in­di­ge­ni.

Prima del­la par­ten­za, Fran­ce­sco ha sa­lu­ta­to e be­ne­det­to sul­la pi­sta un grup­po di cir­ca 400 re­du­ci, mi­li­ta­ri e agen­ti di po­li­zia, pre­sen­ta­ti­gli dall'or­di­na­rio mi­li­ta­re, rin­gra­zian­do­li "di cuo­re" per quan­to fat­to "per la pa­ce".

A Vil­la­vi­cen­cio, Ber­go­glio ha poi bea­ti­fi­ca­to i ser­vi di Dio Je­sus Emi­lio Ja­ra­mil­lo Mon­sal­ve, ve­sco­vo di Arau­ca, uc­ci­so da un mem­bro dell'Eser­ci­to di li­be­ra­zio­ne na­zio­na­le e Pe­dro Ma­ria Ra­mi­rez Ra­mos, sa­cer­do­te dio­ce­sa­no, am­maz­za­to nell'epo­ca del­la "vio­len­cia" tra con­ser­va­to­ri e li­be­ra­li. Nel po­me­rig­gio (la notte in Ita­lia), nel Par­que Las Ma­lo­cas è in­ve­ce pre­vi­sto il gran­de in­con­tro di pre­ghie­ra per la Ri­con­ci­lia­zio­ne Na­zio­na­le, con vit­ti­me del­la guer­ra ci­vi­le, ex guer­ri­glie­ri, ex pa­ra­mi­li­ta­ri e po­li­ziot­ti. Poi il Pa­pa so­ste­rà al­la Cro­ce del­la Ri­con­ci­lia­zio­ne, prima di ri­par­ti­re per Bo­go­tà.

Newspapers in Italian

Newspapers from Uruguay

© PressReader. All rights reserved.