Per Pri­scil­la, ex mo­glie di El­vis Pre­sley, il "Re del rock and roll" si è sui­ci­da­to...

La Gente d'Italia - - ATTUALITA' -

El­vis

sa­pe­va co­sa sta­va fa­cen­do". Ad af­fer­mar­lo è l'ex mo­glie, Pri­scil­la, se­con­do la qua­le il Re del Rock and Roll si è tol­to con­sa­pe­vol­men­te la vi­ta quan­do è morto per un at­tac­co di cuo­re le­ga­to al­la dro­ga.

La 72en­ne lo ha ri­ve­la­to in un nuo­vo do­cu­men­ta­rio HBO, 'El­vis Pre­sley: The Sear­cher', si leg­ge sul 'Mail on­li­ne', che ri­per­cor­re la vi­ta dell'ar­ti­sta morto a 42 an­ni nel 1977 esplo­ran­do a fon­do le sue di­pen­den­ze.

L'ex mo­glie dell'ar­ti­sta rac­con­ta co­me lei e al­tre per­so­ne a lo­ro vi­ci­ne non fos­se­ro riu­sci­te a far­lo smet­te­re con le dro­ghe, smen­ten­do chi di­ce­va che nes­su­no aves­se fat­to nul­la per aiu­tar­lo:

"La gen­te nel grup­po lo fa­ce­va, ma non po­te­vi di­re a El­vis Pre­sley co­sa fa­re. Non po­te­vi. Vo­glio di­re, sa­re­sti sta­to fuo­ri di lì in men che non si di­ca. Ci pro­va­va­no ma non c’era mo­do di riu­scir­ci".

El­vis mo­rì a 42 an­ni nel­la sua te­nu­ta Mem­phis Gra­ce­land nel 1977. Lui e Pri­scil­la si era­no spo­sa­ti nel 1967, l'an­no suc­ces­si­vo nac­que la fi­glia Li­sa Ma­rie. Di­vor­zia­ro­no nel 1973 ma Pri­scil­la ri­ma­se la prin­ci­pa­le erede del­la stel­la del rock.

Aca­po del­la El­vis Pre­sley En­ter­pri­ses, ha tra­sfor­ma­to Gra­ce­land in una del­le mag­gio­ri at­tra­zio­ni tu­ri­sti­che in Ame­ri­ca. Se­con­do Pri­scil­la la di­pen­den­za del suo ex ma­ri­to è col­pa di quel bre­ve pe­rio­do tra­scor­so nell'eser­ci­to de­gli Sta­ti Uni­ti. Quan­do era di stan­za in Ger­ma­nia, ai sol­da­ti sa­reb­be sta­ta da­ta del­la dro­ga per re­sta­re sve­gli du­ran­te le ma­no­vre: "E' co­sì che è ini­zia­ta". A di­cem­bre so­no sta­ti sco­per­ti de­gli ap­pun­ti di El­vis per il suo ami­co e ma­na­ger Joe Espo­si­to, dai qua­li tra­pe­la che il can­tan­te era de­pres­so: "So­no stu­fo del­la mia vi­ta" e "Ho bi­so­gno di un lun­go ri­po­so", si leg­ge. L'ar­ti­sta di­ce­va an­che di non es­se­re "in gra­do di ri­pren­der­si" dal­la "per­di­ta di Pri­scil­la", "il più gran­de er­ro­re del­la mia vi­ta". Uno de­gli ap­pun­ti era da­ta­to gen­na­io 1977, set­te me­si pri­ma che mo­ris­se.

Rick Stan­ley, fra­tel­la­stro di El­vis, ha det­to a Ra­dar On­li­ne: "La no­ta ma­no­scrit­ta sem­bra au­ten­ti­ca. Per me è una chia­ra in­di­ca­zio­ne del fat­to che il sui­ci­dio era nel­la sua men­te".

El­vis in­sie­me al­la mo­glie Pri­scil­la e la fi­glia Li­sa Ma­rie

Newspapers in Italian

Newspapers from Uruguay

© PressReader. All rights reserved.