New York: An­to­nio Ca­no­va dal­le tem­pe­re al­le sta­tue

La Gente d'Italia - - ATTUALITA -

All'Isti­tu­to

Ita­lia­no di Cul­tu­ra di New York, fi­no al 28 giu­gno, un ap­pun­ta­men­to da non per­de­re. Si trat­ta di 'Ca­no­va e la dan­za' una mo­stra che per la pri­ma vol­ta toc­ca il ter­ri­to­rio USA e lo fa con 16 tem­pe­re del­lo straor­di­na­rio ar­ti­sta, il più gran­de tra gli scul­to­ri neo­clas­si­ci. Si trat­ta di una espo­si­zio­ne che è cu­ra­ta da Ma­rio Gu­der­zo, di­ret­to­re del Mu­seo di Pos­sa­gno e dal­la Gip­so­te­ca ca­no­via­na che fa par­te del­la me­de­si­ma strut­tu­ra. Le tem­pe­re che re­ste­ran­no all'IIC di New York fi­no qua­si al­la fi­ne di giu­gno so­no sta­te rea­liz­za­te tra il 1799 e il 1806 e ri­trag­go­no nin­fe e dan­za­tri­ci e rap­pre­sen­ta­no l'api­ce del­la pro­du­zio­ne pit­to­ri­ca dell'ar­ti­sta. An­to­nio Ca­no­va in­fat­ti ol­tre a es­se­re sta­to scul­to­re di fa­ma straor­di­na­ria, è sta­to an­che un pit­to­re e sep­pu­re in que­sto cam­po non ab­bia ot­te­nu­to la stes­sa ce­le­bri­tà, le sue ope­re pit­to­ri­che so­no di gran­de qua­li­tà e ri­cor­da­no la tra­di­zio­ne dell'ar­te an­ti­ca in mo­do par­ti­co­la­re quel­la gre­ca e ro­ma­na. La mo­stra è sta­ta re­sa pos­si­bi­le gra­zie al­la col­la­bo­ra­zio­ne tra la Gip­so­te­ca, il Mu­seo Ca­no­va di Pos­sa­gno e la Frick Col­lec­tion di New York che al­la fi­ne del me­se ospi­te­rà il ges­so di Geor­ge Wa­shing­ton, una sta­tua che è con­ser­va­ta nel mu­seo ita­lia­no, il cui mar­mo in­ve­ce è an­da­to di­strut­to. Ma que­sto ap­pun­ta­men­to dav­ve­ro spe­cia­le de­di­ca­to al Ca­no­va avrà an­che un aspet­to fotografico. In­fat­ti al Con­so­la­to Ge­ne­ra­le d'Ita­lia di New York e si trat­ta di una mo­stra che fa par­te di un pro­gram­ma an­co­ra più am­pio, ci sa­rà una mo­stra di scat­ti fir­ma­ti dal fo­to­gra­fo An­to­nio Zon­ta de­di­ca­ta com­ple­ta­men­te al­le scul­tu­re dell'ar­ti­sta. An­to­nio Ca­no­va, na­to a Pos­sa­gno in pro­vin­cia di Tre­vi­so l'1 no­vem­bre 1757 e mor­to a Ve­ne­zia il 13 ot­to­bre 1822, so­pran­no­mi­na­to, il nuo­vo Fi­dia, è sta­to l'au­to­re di un lun­go elen­co di gran­di ope­re. Ap­par­te­nen­te a una fa­mi­glia be­ne­stan­te di scal­pel­li­ni, per­se il pa­dre ad ap­pe­na quat­tro an­ni ini­ziò a la­vo­ra­re con il non­no Pa­si­no.

16 tem­pe­re in mo­stra

Newspapers in Italian

Newspapers from Uruguay

© PressReader. All rights reserved.