Tra e fra

Adesso - - L’italiano Per Espresso -

Que­sta pub­bli­ci­tà del­la Red Bull, che al­lu­de al ri­pas­so di uno stu­den­te uni­ver­si­ta­rio pri­ma di un esa­me, pre­sen­ta la for­ma tra te.

Tra e fra han­no lo stes­so si­gni­fi­ca­to. Per mo­ti­vi di ca­co­fo­nia è pre­fe­ri­bi­le, pe­rò, usa­re fra da­van­ti a pa­ro­le che ini­zia­no con la t e tra da­van­ti a pa­ro­le che ini­zia­no con la f: fra tre set­ti­ma­ne, tra fra­tel­li.

Tra e fra si usa­no per in­di­ca­re il mo­men­to fu­tu­ro in cui co­min­ce­rà un’azio­ne: Par­ti­re­mo tra/fra una set­ti­ma­na. Tra/Fra mez­zo­ra ini­zia il film. At­ten­zio­ne a non con­fon­de­re tra e fra con:

- in che in­di­ca il tem­po ne­ces­sa­rio a com­pie­re un’azio­ne: Riu­sci­rai a fi­ni­re que­sto la­vo­ro in ot­to gior­ni?;

- fa che in­di­ca un pe­rio­do pre­ci­so nel pas­sa­to ed è col­lo­ca­to sem­pre do­po l’in­di­ca­zio­ne di tem­po: un an­no fa, tem­po fa, tre se­co­li fa.

Newspapers in Italian

Newspapers from Austria

© PressReader. All rights reserved.